Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tutti contro tutti

Tutti contro tutti

Paese: Italia

Genere: Commedia

Durata: 96 minuti

Regia: Rolando Ravello

La realtà supera la fantasia e la finzione si ispira alla vita vera in questa commedia di Rolando Ravello che tratta uno di quei temi che rientrano nella definizione “ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere”.

È un giorno speciale per Lorenzo, la sua Prima Comunione: tutta la famiglia si riunisce per la cerimonia, tutti in pompa magna per godersi questo avvenimento. Ma la sorpresa arriva dopo, quando dopo la cerimonia tornano a casa stanchi ma soddisfatti e si ritrovano sul pianerottolo di casa con una serratura nuova sulla porta. Sì, perché durante la cerimonia un’altra famiglia si è infilata in casa

loro, senza intenzione di andarsene. Comincia così una guerra tra poveri estremamente attuale, con risvolti ora drammatici ora brillanti nella battaglia per un diritto, che oggigiorno non dovrebbe essere in discussione per nessuno ovvero quello di avere un tetto sopra la testa.

Rolando Ravello dà una buona dimostrazione delle sue capacità di narratore, dopo averle già ampiamente date come attore. Tanti gli spunti che si possono notare anche se le più ispirate sono l’idea di puntare sulla commedia per un argomento che altrimenti potrebbe risultare eccessivamente amaro e la scelta di dare un “core de borgata” allo scenario, regalando così a Stefano Altieri il miglior assist possibile per una spassosissima interpretazione che fa da centro gravitazionale per buona parte dei momenti più brillanti dell’intero film. Consigliato alle famiglie con un’ottima serratura di sicurezza.

Paolo Failla

Sano di mente nonostante un'infanzia con classici Disney e cartoni animati giapponesi, il battesimo del fuoco arriva con i film di Bud Spencer e Terence Hill, le cui opere sono tutt'ora alla base della sua visione sull'ordine del cosmo. Durante l'adolescenza conosce le opere di Coppola, i due Scott, Scorsese, Cameron, Zemeckis, De Palma, Fellini, Monicelli, Avati, Steno e altri ancora. Su tutti Lucas e Spielberg . Si vocifera che sia in grado di parlare di qualsiasi argomento esprimendosi solo con citazioni varie. Ha conosciuto le vie della Forza con una maratona di Star Wars di oltre 13 ore.