#Turismo. Una partnership tutta siciliana per riscoprire i valori dell’Isola

Meteo mare 3Una tutta siciliana tra il Radicepura Garden Festival, l’Orto Botanico di Palermo e il Giardino della Kolymbetra nata per riscoprire i valori dell’Isola. Una biodiversità a tre punte per garantire offerta turistica, impegno scientifico e valore culturale. Queste tre strutture hanno lo scopo di di rilanciare il botanico e paesaggistico della regione come attrazione unica nel bacino del Mediterraneo. L’accordo, firmato lunedì scorso a Palermo, è la prima iniziativa condivisa che pone al centro dell’attenzione l’ecoturismo nell’Isola: “Non solo mare, storia e architettura. La Sicilia ha una lunga e straordinaria tradizione sui temi del paesaggio e del giardino, basti pensare alla bellezza degli agrumeti, delle aree interne, della varietà floreale – ha affermato Giuseppe Barbera, docente dell’Orto botanico palermitano. Dopo anni di dimenticanza è necessario rilanciare questo prezioso bene verde che ci appartiene”.

Barbera Lo Pilato Midiri FaroLa convenzione è stata stipulata alla presenza del vicedirettore del Centro Servizi Sistema Museale dell’Ateneo palermitano Massimo Midiri, che invita i visitatori a recarsi nelle tre strutture. “Se c’è una terra che più di tutte custodisce la biodiversità del Mediterraneo, quella è la Sicilia – ha aggiunto il vicepresidente della Fondazione Radicepura Mario Faro, ideatore e organizzatore del Garden Festival. Questa caratteristica può e deve aggiungersi all’offerta

turistica che rende famoso il nostro territorio in tutto il mondo”.

Anche Giuseppe Lo Pilato, direttore del Giardino della Kolymbetra, ha parlato di “trait d’union della botanica per tre aree strategiche della Sicilia ricche di interesse storico-culturale. Coinvolgere i visitatori in questo nuovo triangolo turistico significa offrire loro l’espressione più significativa del paesaggio agrario tradizionale, fonte dell’antica bellezza della Sicilia”. La firma dell’accordo ha avuto una testimone d’eccezione, la britannica Sarah Eberle, garden designer pluripremiata tra le più affermate a livello internazionale: “L’essenza del Mediterraneo è il suo clima – ha commentato. La sua varietà di specie botaniche, per coloro che come me vivono in altre latitudini, è simbolo anche di tempo libero e vacanza, dunque meta da visitare”.

Questi i prossimi eventi in programma nel mese di giugno e promossi dal Radicepura Garden Festival: sabato 24, dalle 9 alle 18 ci sarà un workshop curato da Lucia Scuderi, in cui l’illustratrice mostrerà e farà sperimentare ai partecipanti alcune tecniche, spesso non convenzionali, per realizzare immagini di piante e fiori dai colori brillanti con l’utilizzo degli acquerelli. Domenica 25 giugno doppio appuntamento nel Giardino della Dieta Mediterranea: alle 11 una chiacchierata sul mondo dei Cactus e delle Succulente condotta da Pietro Di Paola dei Vivai Cuba e alle 12 le lezioni di giardinaggio con Alfio Leone. Dalle 18.30 alle 22 è invece il momento di Drop, l’aperitivo che permette di visitare i giardini nelle ore serali. Tutti i giorni fino al 22 luglio è inoltre visitabile la mostra “Uno uomo d’alto fusto”, esposizione personale di Alfio Bonanno a cura di Gianluca Collica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *