Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Triscele ed Ente Teatro, Crocetta ascolta e promette soluzioni

Più che promettere al momento non può fare il presidente della Regione. E’ arrivato a Catania dopo le 19 e, come promesso stamane, dopo mezz’ora si è incontrato con i lavoratori della Triscele e dell’Ente Teatro, accompagnati dal segretario generale della Cgil di Messina Lillo Oceano e dal segretario generale della SLC Cgil Pippo Di Guardo.

Per quanto riguarda la Triscele, Crocetta ha ribadito quello che ha detto in una nota inviata nel primo pomeriggio. “Il Governo regionale sta pensando ad un progetto per proteggere lo stabilimento dell’ex Birra Messina, un patrimonio storico e materiale della città dello Stretto, nonché uno degli insediamenti industriali più rappresentativi dell’Isola. Tra l’altro -ha aggiunto il presidente- l’area su cui sorge lo stabilimento è attualmente interessata da progetti di lottizzazione che rappresentano una delle cause principali della dismississione e dell’interruzione della produzione di birra e della

perdita del posto di lavoro di 41 dipendenti”. La Regione ha già avviato l’iter per far dichiarare lo stabilimento zona archeologica industriale, bloccando così il progetto di espansione edilizia tanto caro ai Faranda.

Per quanto riguarda invece l’Ente Teatro, dove l’occupazione continuerà ad oltranza come ieri sera ha dichiarato Di Guardo prima dell’inizio dello spettacolo, la settimana prossima Crocetta si incontrerà con il commissario Croce (il Comune indica il presidente ed alcuni consiglieri dell’ente) per parlare del commissariamento.

“Lo abbiamo ribadito anche al presidente Crocetta dichiara Di Guardo. Noi dal teatro non ci muoveremo fino a quando non arriverà un commissario. Gli abbiamo consegnato un dossier sulla situazione reale dell’Ente, spiegandogli che quanto affermato dal presidente dell’ARS Ardizzone, che dopo la presentazione del Bilancio 2010 aveva dichiarato che era tutto a posto, non è assolutamente vero. Ed i documenti che gli abbiamo presentato lo provano”.

Intanto nel pomeriggio è arrivata ai sindacati una convocazione del Consiglio di Amministrazione, che li ha convocati per le 11.