Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Trapani. Sanità, a rischio occupazione 65 ausiliari

Mario D'Angelo
Mario D’Angelo

Sanità a rischio in provincia di Trapani. Dall’1 settembre gli ospedali del capoluogo di provincia e di Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano, Salemi, Pantelleria e Alcamo potrebbero restare sguarniti di addetti ausiliari, creando disagi ai pazienti e al buon funzionamento delle strutture. Il prossimo 31 agosto scadrà l’appalto del servizio aggiudicato quattro anni fa alla ditta Logistica ospedaliera. Di fatto, resteranno senza occupazione 65 persone che attualmente svolgono servizi di supporto logistico, facchinaggio, portierato, trasporto salme e giardinaggio. “A oggi

-afferma il segretario generale Uiltucs Trapani Mario D’Angelo– non si conoscono le sorti di questi lavoratori, in quanto non è stata bandita una nuova gara d’appalto e neppure si è parlato di proroga del servizio. L’azienda, non avendo ricevuto alcuna notizia o comunicazione in merito, ha avviato le procedure per i licenziamenti collettivi. La Uiltucs auspica che l’ASP di Trapani faccia tutto il possibile per garantire occupazione ai 65 addetti, alcuni dei quali svolgono le loro mansioni già da oltre otto anni, e che potranno essere salvati dalla perdita del lavoro solo se sarà svolta una nuova gara d’appalto, in quanto il loro contratto nazionale di lavoro prevede il passaggio dall’impresa uscente all’azienda subentrante”.