#Trapani. Manomessi quadri elettrici al buio lungomare e Villa Jolanda

Quadri elettrici mazara del vallo
I Quadri elettrici manomessi a Mazara del Vallo

Danneggiati i quadri elettrici intorno a Villa Jolanda di Mazara del Vallo, provincia di Trapani, oltre all’interruzione dell’illuminazione, bloccate le riprese della video sorveglianza.

“La nostra è una Città di persone per bene e non può essere vittima di questi delinquenti” – così il sindaco   nel corso del sopralluogo.

“Quanto accaduto – dice  Cristaldi – è un atto grave a testimonianza di come, un manipolo di delinquenti non digerisce l’idea che la nostra Città sia sicura. Quello che continua a ripetersi sta diventando insostenibile. Vandali, più o meno organizzati, continuano a distruggere ciò che quotidianamente costruiamo. Sono convinto che le Forze dell’Ordine faranno il loro dovere come sempre e intensificheranno ulteriormente le loro attività perché la nostra Città non può rimanere in balia di questi delinquenti” – ha concluso Cristaldi.

Sono stati manomessi, spiegano dal Comune di Mazara,  i quadri elettrici di Villa Iolanda, Villa Garibaldi e Lungomare Hopps.

“La manomissione ha comportato il momentaneo spegnimento della pubblica illuminazione e l’interruzione delle riprese delle telecamere della video sorveglianza, ancora non formalmente in funzione, ubicate nel lungomare e all’interno delle due ville comunali. La squadra di reperibilità, coordinata da Salvatore Ferrara, si è prontamente attivata per il ripristino dei quadri elettrici con il conseguente ripristino della pubblica illuminazione” – hanno spiegato dal Comune con una nota stampa.

Il geometra Salvatore Ferrara, dell’Ufficio tecnico comunale e responsabile del servizio di pubblica illuminazione ritiene che l’atto sia stato volontario.”Il danno arrecato è di una certa rilevanza, avendo manomesso ben tre quadri elettrici. Siamo prontamente intervenuti e ripristinato momentaneamente la pubblica illuminazione. Nella giornata di oggisi provvederà al ripristino definitivo” – ha concluso Ferrara.

“Quanto accaduto – dice  Cristaldi – è un atto grave a testimonianza di come, un manipolo di delinquenti non digerisce l’idea che la nostra Città sia sicura. Quello che continua a ripetersi sta diventando insostenibile. Vandali, più o meno organizzati, continuano a distruggere ciò che quotidianamente costruiamo. Sono convinto che le Forze dell’Ordine faranno il loro dovere come sempre e intensificheranno ulteriormente le loro attività perché la nostra Città non può rimanere in balia di questi delinquenti” – ha concluso Cristaldi.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.