Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Trapani. Lotta al lavoro nero, controlli a tappeto in tutta la provincia

lavoratore_cantiereContinua la lotta contro il lavoro nero nel commercio ma soprattutto in agricoltura in provincia di Trapani.
I carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale, insieme agli ispettori del lavoro, nelle ultime due settimane hanno controllato dieci aziende a Trapani, Mazara del Vallo, San Vito Lo Capo, Petrosino e Marsala. Sono stati scoperti diciotto lavoratori in nero e undici irregolari sui quarantotto controllati. I Carabinieri hanno, inoltre, contestato sanzioni amministrative e ammende per un totale di 87 mila euro. Nel corso delle operazioni i militari hanno controllato due aziende a Mazara del Vallo. In una prima azienda di prodotti ittici sono stati trovati sette lavoratori in nero sui nove presenti. Mentre in un’azienda di impiantistica c’era un lavoratore in nero sui due presenti.
San
Vito Lo Capo
in un primo ristorante c’era un lavoratore in nero sui cinque presenti, mentre in un secondo ristorante i lavoratori in nero erano due sui sei presenti.
Ai titolari è stata applicata la sospensione dell’attività imprenditoriale con conseguente oblazione di 1950 euro e una maxi sanzione di 4 mila euro per singolo lavoratore in nero.
I controlli sono stati estesi anche all’agricoltura, sono stati effettuati controlli in sei aziende impegnate in varie raccolte, le attività hanno visto impegnati complessivamente una ventina di Carabinieri. Sono state verificate complessivamente le posizioni lavorative di ventisei lavoratori, di cui sedici italiani e dieci romeni, quattro dei quali erano irregolari e uno in nero.
A tutti i titolari delle aziende è stata applicata la maxisanzione di 4 mila euro, ma in agricoltura allorché emerge il lavoro nero e pur superando il 20% della forza lavoro presente, per evitare di compromettere il raccolto, non si procede alla sospensione dell’attività imprenditoriale.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.