#Trapani. Il Vigile di Quartiere per contrastare le Baby Gang

Vigili-Urbani-Negli ultimi tempi a Trapani, soprattutto nel storico, si sono verificati frequenti episodi di microcriminalità e bullismo giovanile. Vere e proprie baby gang hanno compiuto numerosi atti vandalici e diverse aggressioni ai danni di minori e commercianti. Il fenomeno è stato oggetto della prima interrogazione dell'anno presentata in Consiglio Comunale,  a firma del consigliere Andrea Vassallo.

Il poliziotto municipale di quartiere è la risposta dell'Amministrazione Comunale a questi episodi di violenza, un'antenna del quartiere storico, che nell'intenzioni del Comune abbia il polso della situazione e riesca a contrastare più efficacemente i fenomeni di violenza.

Il Poliziotto di Quartiere  svolgerà “un servizio di prossimità con una modalità operativa più radicata nel territorio, aperta alla collaborazione costruttiva con i cittadini e le Istituzioni – così il sindaco Vito Damiano con una nota – quindi una Polizia Municipale che è presente e visibile per le vie del centro urbano e disponibile ad ascoltare le necessità degli utenti. La funzione del poliziotto municipale di quartiere è finalizzata prioritariamente a un controllo conoscitivo del territorio a mezzo contatto con le persone che vivono e lavorano onestamente per capirne e prevenirne anche le insicurezze soprattutto dopo i recenti casi di bullismo registratesi proprio nella parte storica cittadina” – chiude la nota di Damiano.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *