Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Trapani, Garuccio e Lo Curto (UDC) attaccano il sindaco Tranchida: “Fa perdere alla città Europeade 2023”

TRAPANI. Sulla rinuncia di Trapani ad ospitare la rassegna “Europeade” nel 2023, il più importante festival continentale del folklore, interviene la consigliera comunale UDC Anna Garuccio. “La verità – dice Garuccio – non si può nascondere a lungo. Trapani è stata utilizzata per riempire un vuoto. Un luogo di attesa su cui traghettare verso un lido più conveniente. Un sindaco pronto a chiedere l’aiuto economico degli altri Comuni e ad indietreggiare senza interpellarli. Anni di lavoro – aggiunge Anna Garuccio – pagati dai contribuenti, soldi pubblici spesi per la costruzione del dossier, per la creazione di video, viaggi, partecipazione in risorse umane ed economica tanto di Trapani che degli altri Comuni, vengono buttati via nello stile del sindaco Tranchida: da solo senza alcun confronto con i sindaci collaboratori. Dice bene il sindaco di Valderice Francesco Stabile. Quanti soldi è costata ai cittadini trapanesi l’organizzazione dell’Europeade? Nessun’altra motivazione poteva essere più deludente: nel 2023 Tranchida non ci sarà, non vuole lasciare l’evento ad altri, quindi lo disdice. E nel frattempo – continua la consigliera Anna Garuccio – tra le righe il sindaco Tranchida ha comunicato la candidatura alle regionali. Significa che Trapani verrebbe nuovamente commissariata per l’egoismo di un politico che per tre anni è stato chiuso dentro il suo palazzo ignaro di ciò che accadesse nella Trapani abbandonata. Mi duole
affermare che tutto ciò chiarisca le improvvise uscite del #sindacofuoridalcomune. Non un improvviso atto di amore verso la città – prosegue Garuccio – bensì l’ennesimo atto di amore verso se stesso. La risposta è giunta ed è l’imminente campagna elettorale che ha meritato gli ultimi atti di protagonismo. Ancora una volta il sindaco Tranchida ha anteposto il suo interesse personale all’interesse della collettività trapanese. Ancora una volta ha dimostrato di non essere in grado di prendersi cura della città di Trapani. Ai trapanesi auguro di saper scegliere e di ricordarsi del politico Tranchida e della sua squadra assessoriale, che in questi anni hanno fatto vergognare molti di noi”. Anche la deputata regionale e capogruppo Udc all’ARS Eleonora Lo Curto interviene sulla rinuncia di Trapani all’organizzazione dell’Europeade 2023. “L’assessorato regionale al Turismo – afferma Eleonora Lo Curto – avrebbe finanziato con un cospicuo contributo l’Europeade. In assessorato si erano già svolti diversi tavoli tecnici per far riuscire al meglio l’evento di caratura europea che avrebbe avuto ricadute importanti sul territorio trapanese. Questa marcia indietro del sindaco Tranchida la dice lunga su quanto egli abbia a cuore gli interessi veri della città di Trapani, privilegiando come ha sempre fatto quelli personali ed elettorali”.
Anna Garuccio (UDC)