Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Trapani. Alla scoperta delle sorgenti termali di Castellammare con SiciliAntica

Terme

Domani, mercoledì 2 settembre, nell’ambito della manifestazione Un’Estate con SiciliAntica, si svolgerà a Castellammare del Golfo l’iniziativa Sulle rive del Crimiso: storia, mito e leggenda.

L’appuntamento è davanti la Chiesa San Paolo a Castellammare del Golfo, alle 19 la passeggiata verso il fiume e poi una degustazione di prodotti tipici, musiche siciliane e bagno nelle acque termali segestane.
La tradizione narra che le acque termali furono fatte scaturire dalla Ninfe per ristorare Eracle quando arrivò a Segesta dopo aver attraversato la Sicilia da Capo Peloro per l’antica strada di Imera.

Le acque termali di Castellammare del Golfo sono classificate come salso-sulfuree radioattive ipertermali cloro-solfato-alcalino-terrose. La temperatura si aggira tutto l’anno intorno ai 46-47°C.

Si tratta di tre sorgenti, chiamate comunemente Bagno delle Femmine, Grotta Regina e Nuova Sorgente.

Da tempo immemorabile le acque termali di Castellammare del Golfo vengono utilizzate per bagni termali, fanghi, antroterapia e per curare malattie reumatiche, respiratorie e cutanee.

La presenza di rocce molto permeabili nella zona permette alle acque di origine meteorica di essere assorbite in profondità; qui, la vicinanza del magma riscalda le acque termali che risalgono in superficie in più punti lungo il corso del fiume Crimiso, nome antico del fiume Caldo.

Per partecipare all’iniziativa la prenotazione è obbligatoria, per maggiori informazioni è possibile contattare l’associazione SiciliAntica.