Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tragedia a Spadafora, 20enne uccide il padre che dorme colpendolo con un coltello

MESSINA. È accusato di aver aggredito il padre colpendolo a morte con un coltello. Gabriele Mollica, 20 anni, giovane appassionato di videogames, secondo gli inquirenti ha assassinato il padre Pierluigi, messinese, 59 anni, noto in città soprattutto per il suo impegno nel mondo del basket femminile. La tragedia si è consumata in una villetta a Spadafora, dove la famiglia si trovava in villeggiatura. Secondo le prime ricostruzioni il ragazzo ha aggredito il padre mentre questi dormiva. L’uomo ha cercato di difendersi ma al termine della colluttazione si è accasciato al suolo, ferito a morte da oltre venti colpi di arma da taglio. In casa anche il figlio minore dell’imprenditore e la sua compagna le cui grida hanno richiamato l’attenzione dei vicini che si sono precipitati a chiamare i soccorsi. Ma quando ambulanza e Carabinieri sono giunti sul posto per Pierluigi Mollica non c’era più nulla da fare. Sulla terribile vicenda ora indaga il sostituito della Procura di Messina Anna Maria Arena alla quale toccherà ricostruire il quadro degli eventi.