Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tortorici, i dipendenti del Comune pronti allo sciopero

I lavoratori del Comune di Tortorici

Pronti allo sciopero i dipendenti del Comune di Tortorici. All’appello mancano tre stipendi ed il salario accessorio maturato tra il 2008 ed il 2012. Le ripetute richieste rivolte al sindaco Carmelo Rizzo Nervo non hanno avuto seguito ed i sindacati hanno chiamato in causa il prefetto.

“Il sindaco sembra vivere in un mondo tutto suo -dichiarano i segretari generali delle Funzioni Pubbliche di Cgil, Cisl e Uil Clara Crocè, Calogero Emanuele e Pippo Calapai- come se il problema  non fosse di sua competenza. I dipendenti ormai sono esasperati. Non possono più garantire il pane alle proprie famiglie per le condizioni economiche in cui versa l`Ente, hanno deciso di trasformare l’assemblea di oggi in un presidio permanente  e prenderanno parte al Consiglio Comunale convocato per oggi alle 17, durante il quale si discuterà anche della mozione d’ordine relativa alla situazione economico-finanziaria del bilancio dell’Ente e sul mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori.

Nonostante i trasferimenti dei finanziamenti regionali e nazionali -continuano Crocè, Emanuele e Calapai- il sindaco continua ad assumere atteggiamenti ostruzionistici,  rifiutando il confronto con i lavoratori e le OO.SS. Per tali motivi abbiamo inviato una nota al Prefetto di Messina per chiedere l’attivazione delle procedure di conciliazione e di raffreddamento del conflitto perché non escludiamo la proclamazione dello sciopero generale di tutti i dipendenti”.