Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tornano al lavoro i forestali di Messina, stop al presidio

Operai forestali

Da lunedì prossimo i due mila forestali della provincia di Messina tornano al lavoro. Si è conclusa bene la protesta dei lavoratori, che ieri pomeriggio hanno iniziato a protestare davanti alla sede provinciale dell’Azienda forestale contro il mancato rispetto dell’accordo firmato con il governo regionale il mese scorso, che garantiva il completamento delle giornate di lavoro previste per legge (151, 101 o 78).

Dopo le sollecitazioni dei segretari regionali di categoria di Cgil, Cisl e Uil Sicilia Tripi, Colonna e Pensabene, in

tarda mattinata, mentre ancora era in corso la protesta, l’assessore regionale all’Agricoltura Dario Cartabellotta infatti inviato al direttore provinciale dell’Azienda Foreste di Messina la comunicazione ufficiale che prevede il rientro al lavoro dei 2 mila addetti da lunedì prossimo fino al completamento delle giornate previste per legge.

Soddisfatti per l’esito della protesta i segretari generali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil  di Messina Giovanni Mastroeni, Calogero Cipriano e Salvatore Orlando, presenti alla protesta insieme ai segretari generali di Cgil e Cisl Lillo Oceano e Tonino Genovese, che hanno riferito ai lavoratori il contenuto della lettera dell’assessore Cartabellotta. Subito dopo sindacati e lavoratori hanno deciso di sospendere le manifestazioni.