Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Torna il cinema d’autore all’ex Irrera a mare

Taoarte sbarca a Messina e lo fa, neanche a dirlo, con il cinema. Presentata stamane all’ex Irrera a Mare la rassegna cinematografica “Schermo a Tre Punte. La Sicilia nel cinema di oggi (con uno sguardo a quello di ieri)”, che rientra tra gli appuntamenti di Taormina Arte.

Presenti i sindaci di Messina Renato Accorinti e di Taormina Eligio Giardina, il commissario straordinario della Provincia Regionale Filippo Romano, il presidente dell’Autorità Portuale Nino De Simone, il segretario generale di Taoarte Ninni Panzera e Lello Manfredi, direttore organizzativo di “Estate messinese 2013”.

La kermesse, che prenderà il via il 18 agosto e si concluderà domenica 25, proporrà ogni sera alle 20.30 nell’Arena della cittadella fieristica, l’ingresso è libero, la proiezione di lungometraggi e documentari preceduti da un omaggio semiserio alla serie web Mimmo e Stellario e da un cortometraggio realizzato da autori messinesi.

“Questa iniziativa all’interno di Taormina Arte, – ha sottolineato il sindaco Accorinti – è nata dal mio primo incontro con il sindaco Giardina e il commissario Romano. C’è stata subito una perfetta sintonia tra di noi e le istituzioni che rappresentiamo. La strada sarà ancora lunga perché in futuro faremo nuove iniziative, ma sono state gettate le basi per proseguire il nostro progetto”.

Il calendario degli appuntamenti prevede domenica 18 Mimmo e Stellario, primo episodio, e poi “Ore diciotto in punto” di Giuseppe Gigliorosso (110’) e “I ragazzi della Panaria” di Nello Correale (34’).

Lunedì 19 Mimmo e Stellario “Lunedì di Pasqua”, secondo episodio e poi “Un milione di giorni”, di Manuel Giliberti (133’) e “La voce di Rosa” di Nello Correale (72’). Martedì 20 Mimmo e Stellario “L’autobusso”, terzo episodio, a seguire “Il Cappotto” di Alberto Lattuada (85’) e “L’amore in città” di Lizzani, Antonioni, Risi, Fellini, Maselli, Zavattini, Lattuada.

Mercoledì 21 Mimmo e Stellario “La paura fa scantare”, quarto episodio, subito dopo “L’altro piatto della bilancia” di Mario Colucci (107’) e “Made in Italy”, episodio “Il Lavoro”, di Nanny Loy (17’) e “L’ultimo Gattopardo” di Giuseppe Tornatore (104’).

Giovedì 22 Mimmo e Stellario “Natale menzu friddu”, quinto episodio, e “Stellario a Milazzo”, sesto episodio, Poi “Itaker” di Tony Trupia (98’) e “Matar es mi destino” di Giovanni Massa (58’).

Venerdì 23 Mimmo e Stellario “Mannaja, ho perso il Ferribbotto”, settimo episodio. A seguire “Respiro” di Emanuele Crialese (95’) e “Chifteli” di Dario Guarnieri (52’).

Sabato 24 Mimmo e Stellario “Alla Fiera di Messina”, ottavo episodio. Seguiranno “Nuovo Mondo” di Emanuele Crialese (114’) e “Terramatta” di Costanza Quatriglio (75’).

Infine domenica 25 20.30 Mimmo e Stellario “Na Buatta ‘i Tumpulati”, nono episodio. Poi “Terraferma”, di Emanuele Crialese (88’) e “Bastava una notte – siciliani di Tunisi”, di Manuel Giliberti (52’).