Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#TimCup. Buona la prima del Messina: 3-0 a Siena

tim-cupBuona prestazione del Messina, che nel primo turno della Tim Cup 2016/2017 elimina il Siena. A decidere il match le reti di Pozzebon e Ciccone, autore di una bella doppietta. I peloritani, nettamente in avanti con la preparazione, hanno meritato il successo ed affronteranno la Spal nel secondo turno. Partita dal profumo di Serie A allo stadio Artemio Franchi di Siena: la squadra toscana e il Messina si affrontano per il primo turno della Tim Cup, la Coppa Italia dei grandi. La squadra di Bertotto, squalificato per l’occasione, scende in campo con Russo tra i pali, Mileto e Ionut sugli esterni, De Vito e Burzigotti centrali. Difesa dunque composta dalla vecchia guardia, mentre al centrocampo troviamo capitan Giorgione, Baldassin e Bramati. Tridente offensivo totalmente nuovo composto da Ciccone, Milinkovic e Pozzebon.

Nel Siena sono sicuramente da tener d’occhio Mendicino e Castiglia, due tra i più esperti nella formazione toscana. La prima occasione è del Siena: Firenze, dopo aver ricevuto palla al limite dell’area di rigore, serve il compagno sulla destra. La palla torna a lui dopo un rimpallo, ma con una girata di destro non riesce a trovare lo specchio della porta. Siamo all’8′.

Al 12′ il Messina passa in vantaggio. Pozzebon riceve palla alla trequarti, supera un avversario e calcia col destro verso la porta, Biagiotti è sorpreso dalla traiettoria e viene scavalcato dal pallone. Gran gol dell’ex Avellino e 1-0 per il Messina. L’attaccante peloritano viene ammonito per essersi tolto la maglia, dedicando la rete alla figlia.

Al 17′ il Siena va vicino al pareggio: calcio di punizione dalla sinistra, uscita a vuoto di Russo e Firenze poco bravo ad approfittare di questa occasione. Poco dopo Gentile calcia dal limite, questa volta è bravo l’estremo difensore del Messina a respingere lateralmente.

Al 29′ arriva il raddoppio del Messina: Ciccone riceve palla sulla destra, si accentra e calcia col sinistro sul secondo palo battendo Biagiotti. 2-0 per il Messina e buona gestione del match fino a questo momento.

Allo scoccare della

mezz’ora Pozzebon cerca il bis dalla distanza, bravo e ben piazzato Biagiotti a bloccare la sfera.

Al 32′ Bordi prova ad accorciare le distanze su cross di Grillo, palla alta da buona posizione.

Ancora Messina al 36′, che con Baldassin va vicino al gol dopo una bella azione di Milinkovic, bravo a servire Ciccone in area e che a sua volta riesce a mandare il centrocampista peloritano davanti alla porta, ma Biagiotti in qualche modo salva in corner.

Al 43′ palo del Siena: Gentile riceve palla al limite dell’area di rigore e calcia col destro, Russo devia il pallone sul montante per poi recuperarlo in un secondo momento. Toscani anche sfortunati.

Finisce così il primo tempo. Messina meritatamente in vantaggio al termine della prima frazione di gioco.

La prima occasione della ripresa è del Siena, che con Masullo prova a far male ai peloritani dal limite dell’area di rigore, palla distante dalla porta difesa da Russo. Siamo al 53′.

Al 57′ arriva il terzo gol del Messina: Milinkovic riceve palla a centrocampo, scappa via in contropiede e, a tu per tu con Biagiotti, serve Ciccone che a porta vuota segna il 3-0. Doppietta per l’esterno peloritano.

Al 61′ cambio per il Siena: fuori Grillo, dentro Rondanini.

Al 70′ ennesimo infortunio per Bramati, sfortunatissimo e dolorante alla spalla. Al suo posto in campo l’ex Catania Musacci. Sostituzione anche per il Siena: fuori Firenze, dentro Ventre.

Partita che stancamente va a concludersi. Secondo cambio per il Messina: fuori Ciccone, dentro Ferri, siamo al 77′.

Ci prova Mendicino per il Siena al 78′, ma è ben piazzato Russo sulla linea di porta.

All’80’ ultimo cambio per il Siena: fuori Masullo, dentro D’Ambrosio, gemello del giocatore dell’Inter e probabile futuro giallorosso.

È proprio D’Ambrosio a provarci all’83’, ma Russo non ha problemi a neutralizzare il tiro.

All’87’ ultimo cambio per il Messina: fuori Pozzebon, dentro Ricozzi.

Finisce così: dopo quattro minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, il Messina accede al secondo turno della Tim Cup ed affronterà la Spal. Buona prova dei peloritani, che acquisiscono sicuramente morale in vista dell’inizio del campionato.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.