Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

The Elder Scrolls, prossimamente online

Reso pubblico proprio in questi giorni, il progetto online relativo alla nota saga firmata Bethesda Softworks svetta già tra gli argomenti più discussi nei forum di settore. E stando al crescente scambio di notizie, l’annuncio di un MMO basato su The Elder Scrolls sembra aver catalizzato l’attenzione tanto dei fedelissimi dell’epico GdR single player quanto degli appassionati delle esperienze fantasy condivise in rete. 

Da Game Informer, in esclusiva, trapelano poi interessanti anticipazioni su alcuni aspetti tecnici del titolo. 

L’adattamento del franchise risulta interamente curato dalla Zenimax Online, con la partecipazione della Bethesda limitata al monitoraggio dei lavori. Questi infatti dovranno rispettare quanto possibile le linee guida di un consolidato universo fantasy amato da milioni di giocatori, mantenendone atmosfere, tradizioni e naturalmente geografia. Il gameplay invece sarà rivisto, allineandosi agli standard del genere MMO: come la visuale di gioco, adesso in terza persona; o la gestione dei

combattimenti, non più in real-time. Analoga rivoluzione subirà il comparto grafico, sacrificando la concretezza di personaggi ed ambientazioni per virare in direzione di modelli poligonali e gamme cromatiche di stampo più fumettistico. 

Non mancano le prime dritte relative alla struttura del gioco che, oltre a riproporre le gilde di Guerrieri, Maghi, Ladri e Confraternita Oscura, concentrerebbe in tre fazioni (Ebonheart Pact, Aldmeri Dominion e Daggerfall Covenant) le varie razze che popolano il Tamriel, affidandoci l’ascesa ed il dominio del nostro schieramento. Infine, per quanto concerne l’azione, il battle system risulterà votato alla strategia di squadra, concedendo al gruppo (che potrà raggiungere un massimo di cinque giocatori) di combinare al meglio caratteristiche ed abilità dei personaggi durante gli scontri. 

Questi in sintesi i punti salienti emersi negli ultimi giorni. Ragguagli più consistenti saranno invece divulgati in via ufficiale su siti e riviste di settore nei prossimi mesi, fornendoci un’idea davvero chiara di quanto ci aspetta ed alimentando un hype destinato a crescere in modo esponenziale.