Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Abusivismo edilizio a Terme Vigliatore: sequestri e denunce

MESSINA. Ieri i Carabinieri della Stazione di Terme Vigliatore hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti di due uomini, entrambi 60enni, che a vario titolo sono ritenuti responsabili di abusivismo edilizio, omessa denuncia dei lavori a mancanza di progettazione. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto su richiesta della Procura della Repubblica, riguarda due particelle catastali confinanti, relative a terreni agricoli riconducibili ai due indagati.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Matteo De Micheli, iniziate a maggio del 2019 dai militari di Terme Vigliatore, hanno accertato la realizzazione di manufatti costruiti con blocchi di cemento prefabbricato sui terreni agricoli in assenza o in difformità alle autorizzazioni edilizie. Dalle risultanze investigative, inoltre, è emerso che le opere sono state realizzate in assenza dei calcoli di stabilità e della necessaria autorizzazione preventiva rilasciata dal Genio Civile di Messina. Infine, le opere in muratura erano sprovviste di un progetto esecutivo e della direzione dei lavori.