Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Tempo di lauree

Eccomi anche oggi mie care, armata di dolci consigli e di acidi commenti- Carica come sempre, parto subito con la mia rassegna degli orrori settimanali. Saprete dunque dirmi che periodo dell’anno sia questo? O meglio, da cosa sia caratterizzato (oltre che dalle castagne ovviamente)? Ebbene sì, l’amatissimo periodo delle lauree è ufficialmente iniziato. 

E questo ha ovviamente infinite implicazioni con il “fattore moda”- Quindi, che la festa abbia inizio- Anche per quest’anno la mia rassegna dei 2 peggiori esemplari di fashion killer tra laureandi e parenti o amici (giusto per non farci mancare niente).
Nei giorni scorsi ero in facoltà per assistere alla laurea di un’amica e fin qui tutto tranquillo- Ma secondo voi, potevano mai essere vestiti adeguatamente tutti ma proprio tutti gli amici ed i parenti delle 4 ragazze laureande? Ovviamente no!
E quindi mi è semplicemente bastato guardarmi un po’ intorno per riconoscere tra tutti i 2 peggio vestiti. 

Esemplare 1

La prima è stata facilissima da individuare visto che era una delle ragazze che dovevano discutere la tesi di laurea. Di conseguenza, considererò per ovvie ragioni il suo errore modaiolo il più grave fra tutti. L’esemplare 1 ha infatti scelto come mise per la propria laurea una tenuta maschile, ovvero tailleur e camicia. È il caso però che vi spieghi perché ho appena definito “maschile” questo completo, di solito emblema di classe e femminilità- Il problema vero e proprio infatti è che il suddetto

tailleur indossato dalla laureanda, con ogni probabilità le era stato gentilmente prestato dal padre. L’idea che dava era quella di un sacchetto privo di forma e anche della misura sbagliata- Ergo: poco gradevole e poco celebrativo. Ora, passi la tensione per la laurea e tutte le altre attenuanti, ma come ci si può conciare così in un giorno memorabile come quello della propria laurea? Mah! 

Esemplare 2

Voliamo poi diretti all’Esemplare 2 e in questo caso, giusto per non farci mancare niente. passiamo dalla parte delle laureande alla quella degli invitati.
A differenza dell’esemplare 1, l’esemplare 2 ha scelto una tenuta tutt’altro che anonima, ma di certo non migliore. Questa NON-silhouette accorsa per festeggiare la laurea dell’amica, ha indossato degli stivali camperos beige a metà polpaccio (giusto per attozzare ulteriormente la figura) abbinati a degli “elegantissimi” collant fuxia fluo, chiaramente scelti come ciliegina sulla torta di quello che è il pezzo forte di questo outfit, un vestito a fiori tanto accollato sopra quanto corto sotto, anche questo fuxia e verde. Mie care sono seria, indossava talmente tanti fiori che sembrava di essere al camposanto! E considerando anche l’accoppiata di colori accesi, devo solo ringraziare che si sia seduta infondo alla sala, sennò avrebbe sicuramente fatto colpo su più membri della commissione. O, vista la loro avanzata età, forse avrebbe fatto prendere loro un colpo. Va bene che si avvicina il 2 novembre, ma fare venire un coccolone ai membri della commissione mi sembra davvero esagerato. 

Anche per questa settimana è tutto. Un bacio mie care, enjoy yourself.