#Teatro. A Tindari Giorgio Albertazzi e Mariangela D’Abbraccio in Borge/Piazzolla

albertazzi_D'abbraccio (02)Domani, sabato 29 agosto, Giorgio Albertazzi e Mariangela D’Abbraccio metteranno in scena al Teatro Antico di Tindari lo spettacolo Borges/Piazzolla. Il penultimo appuntamento con il Festival Teatro dei Due Mari è un condensato di poesia ed emozioni scandite dal nuevo tango del compositore argentino e dai versi dello scrittore di Buenos Aires, fra i più influenti e visionari del Novecento.

Ideato da Albertazzi e diretto da Francesco Tavassi, lo show è un viaggio letterario e nei temi del fantastico, del doppio, delle realtà parallele e dei libri misteriosi di Jorge Luis Borges, che rivivranno attraverso la voce penetrante dell’attore novantaduenne, decano del teatro italiano, mentre le ballate di Astor Piazzolla si riempiranno di significanti e di pathos grazie al canto di Mariangela D’Abbraccio, legata all’attore e regista da un percorso di vita e di arte.

manifesto spettacoloFabrizio Siciliano al pianoforte, Gianluca Casadei alla fisarmonica, Luca Pirozzi alla chitarra, Alessandro Golini al violino e Raffaele Toninelli al contrabbasso accompagneranno i due artisti sul palco.

“Con Borges ho avuto anche una corrispondenza per un film tratto da un suo racconto:

lo carino e gentile. E anche se cieco, era un uomo straordinario che vedeva lontano” – racconta Albertazzi.

Il tango è un pensiero triste che balla, scriveva Borges, famoso sia per i suoi racconti visionari, in cui ha saputo coniugare idee filosofiche e metafisiche con i classici temi del fantastico, sia per la sua più ampia produzione poetica, dove si manifesta l’incanto di un attimo in cui le cose sembra stiano per dirci il loro segreto.

Versi, quelli di Borges, che diventeranno musica grazie all’interpretazione del nostro attore più grande e moderno, capace di trasmettere tutte le suggestioni dello scrittore argentino con la sua presenza scenica e il timbro inconfondibile della sua voce.

Mariangela D’Abbraccio metterà in scena i ritmi, le struggenti sospensioni e la sensualità della musica di Piazzolla. “Oltre alle opere più famose ci sarà spazio anche per un brano che non tutti conoscono – spiega l’attrice: un testo scritto insieme da Piazzolla e Borges dal titolo Alguien le dice al tango. Sarà un il simbolo di questo spettacolo di artisti giganti, che hanno avuto tante cose in comune”.

Al via il 29 luglio, il Festival Teatro dei Due Mari, diretto da Filippo Amoroso, si concluderà il 30 agosto, sempre al Teatro Antico di Tindari, con lo spettacolo Lisistrata, con Vanessa Gravina, previsto inizialmente il 16 agosto e rimandato per maltempo.


mm

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *