Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Teatro. Alla Sala Laudamo di Messina “Spartacu strit viù” e “Trance”

MESSINA. Prosegue la stagione teatrale della Sala Laudamo che per questo week-end si arricchisce della presenza in cartellone di due produzioni provenienti dalla Calabria.

Oggi, 20 aprile, andrà in scena Spartacu Strit Viù. Lo spettacolo prodotto da MigraMenti è una rivisitazione in chiave moderna del mito di Spartaco, un parallelismo tra le peripezie affrontate dal gladiatore trace e le lotte quotidiane di Spartacu. Strit Viù rievoca la storia di Franco Nisticò, politico calabrese originario di Badolato che si batté per il suo territorio, scomparso nel 2009 durante una manifestazione a Villa San Giovanni a causa di un malore.

Domani, 21 aprile, sarà invece il turno di Trance, scritto e diretto da Filippo Gessi. Sul palco Alessio Bonaffini, Tino Calabrò, Jessica Granato e Margherita Smedile interpreteranno le due coppie protagoniste che, come in trance, si trovano in uno stato di continuo passaggio nella vana ricerca della loro destinazione. Una ricerca a tratti godotiana che sembra non avere mai fine e alla quale  solo la morte può mettere un freno.