Taormina, De Luca si insedia e fissa il cronoprogramma

CAtenoDeLuca insediamento siciliansMESSINA. Dopo la vittoria ottenuta con oltre il 64% dei consensi, Cateno De Luca si è insediato a Taormina. La cerimonia nell'aula consiliare di dei Giurati, con la proclamazione degli eletti. “Nonostante sia la quarta volta –ha dichiarato De Luca- per me l'emozione è stata fortissima. Forse anche più delle altre volte. Sento il peso delle aspettative e della fiducia che la gente ripone nei miei confronti, essendo stato votato da 2 taorminesi su 3, e questo mi spinge ancora una volta a dare il . Auguro ai consiglieri eletti un proficuo lavoro. Auspico soprattutto che in quest'aula consiliare si possano affrontare discussioni di alto profilo per il bene di Taormina. La città ci ha affidato una missione e abbiamo il dovere di portarla avanti con l'impegno che ci ha sempre contraddistinto.”

La nomina dell'esecutivo che accompagnerà Cateno De Luca per i primi 5 anni sarà ufficializzata domani, mentre la prima del Consiglio comunale è stata fissata per il 9 giugno alle 17. “Celebreremo la Festa della Repubblica ufficializzando la nomina della Giunta che mi affiancherà -dichiara ancora De Luca. Subito dopo procederemo alla prima riunione per iniziare a mettere in atto alcuni provvedimenti urgenti. Inizia un nuovo corso in tutti i sensi. Il primo atto che segna un reale cambio rispetto al passato -conclude il neosindaco di Taormina- è la richiesta agli assessori della presentazione di un'autocertificazione per certificare preventivamente la sussistenza o meno di cause di incandidabilità, inconferibilità, ineleggibilità e incompatibilità a loro carico, soprattutto in relazione a eventuali pendenze tributarie con il Comune di Taormina”.

mm

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.