Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Taormina. Controlli antimafia a tappeto nei cantieri del G7

Nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche, nello specifico quelle relative al G7 che si terrà a Taormina alla fine di maggio, il Gruppo Interforze istituito presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Messina con a capo un funzionario della Prefettura e formato da ufficiali e funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza di Messina, coadiuvati dalla Direzione Territoriale del Lavoro e del Provveditorato Opere Pubbliche, stamane ha dato esecuzione a un

decreto emanato dal prefetto di Messina Francesca Ferrandino per l’accesso ispettivo in vari cantieri insistenti nel territorio taorminese.

Il controllo, eseguito sotto la direzione dal personale della Sezione Operativa DIA di Messina, coadiuvato da personale del Centro Operativo di Catania, ha riguardato i lavori di “Realizzazione degli Interventi di Manutenzione Ordinaria e Straordinaria sulle Infrastrutture Stradali nel Territorio Comunale di Taormina connessi alla Presidenza Italiana del Gruppo dei Paesi più Industrializzati”.

L’accesso al cantiere è finalizzato al controllo delle maestranze e dei mezzi di cantiere, nonché dei rapporti contrattuali di fornitura, nolo e subappalto posti in essere dalla società appaltatrice, che saranno oggetto di successivi accertamenti per rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione del Gruppo Interforze, eventuali criticità.