Ricordando Adolfo Parmaliana: la sua ultima lettera

MESSINA. C’è solo un modo per ricordare Adolfo Parmaliana, che il 2 ottobre del 2008 si uccise perché consapevole del vuoto che gli era stato creato intorno a causa delle sue coraggiose denunce che non facevano sconti a nessuno, neanche ai propri compagni di partito, l’allora DS, che ne fecero carne

Leggi tutto