Messina, è gravemente malato ma Poste Italiane pretende che ritiri personalmente la carta acquisti

MESSINA. Quando la burocrazia è peggio del coronavirus. Una storia come tante, quella della signora Liliana G., che si prende cura del proprio padre gravemente malato. A sbatterle le porte in faccia Poste Italiane. “Dalla settimana scorsa cerco di ritirare la carta per gli acquisti (80 euro) assegnata a mio

Leggi tutto