Riti sciamanici e coronavirus: in viaggio con Carla Zappella verso il “recupero dell’anima”

Quando Carla Zappella mi ha detto di sdraiarmi, rilassarmi e chiudere gli occhi intorno a noi aleggiavano le note di una musica che non avevo mai udito prima. Poi Carla mi ha preso per mano e ha iniziato il suo viaggio. Io l’ho seguita. Eravamo a Palermo. Era il 13

Leggi tutto