Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Scivolare su tacchi e borse

Camminare a piedi per la città offre un’infinità di spunti per questa rubrica. Un paio d’ore passate passeggiando in centro, sono sufficienti per farsi un’idea chiara di cosa va per la maggiore. 

Per una volta andiamo in controtendenza e partiamo dal basso: le scarpe. Fatta salva la libertà di ciascuno di scegliere il modello ed il colore che più piacciono o che stanno meglio, ci sono un paio di piccole regole che sarebbe bene tenere presente. La prima riguarda l’altezza delle signore o signorine in questione. 

Mie care, se proprio non superate il metro e 65, non ostinate ad arrampicarvi su trampoli di 10 o più centimetri nella vana speranza di sembrare più alte. Rassegnatevi, una donna bassa resterà sempre bassa, anche con un paio di tacchi alti. Che, peraltro, spesso non fanno che accentuare eventuali altri difetti, a partire da un’andatura non troppo elegante.

 Spesso infatti, capita di vedere avventurose esponenti del gentil sesso abbarbicate su tacchi talmente alti che alla fine camminano necessariamente curve in avanti, con il posteriore che sporge indietro

e perennemente alla ricerca di un equilibrio. Ma non sarebbe meglio accontentarsi di ciò che madre natura ha fornito e limitarsi a decorosi tacchi da 5-6 centimetri e lasciare perdere il resto?  

E sempre in tema di scarpe, è bene ricordare che chi non ha una figura leggiadra, dovrebbe evitare i tacchi troppo sottili. Che slanciano sì la figura, ma che, quando il peso è abbondante, danno un notevole senso di instabilità e contribuiscono ad accentuare l’effetto “massa gelatinosa”. Anche in questo caso allora, meglio tacchi bassi e non troppo sottili, che sostengono meglio il corpo ed evitano tremolii inquietanti. 

Strettamente legate alle scarpe, le borse sono un altro accessorio fondamentale nella vita di una donna. Anche in questo caso, mettete da parte la moda e scegliete ciò che vi sta meglio. Se una fanciulla di media statura non starà bene con un borsone enorme, altrettanto ridicola sarà la giunonica quarantenne che ha scelto una borsa piccola. In linea di massima, è bene ricordare che le pochette sono adatte soprattutto alla sera. Solo in questo caso sono concesse a tutte e gli unici vincoli sono quelli del colore, che dovrà essere intonato non solo alle scarpe ma anche all’abito indossato.