Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Stabilizzazione precari, la FP Cgil: “Ce lo chiede l’Europa”

Precari del Comune di Milazzo

“E’ arrivato il momento di non stare più con le mani in mano, ma di fare qualcosa di veramente concreto per dire basta a questa vergognosa pagina di precariato che da oltre 25 anni condanna nel limbo occupazionale migliaia di lavoratori in Sicilia. E’ necessario stabilizzare i precari: ce lo chiede l’Europa!”.

Così Clara Crocè, segretario generale della Funzione Pubblica di Cgil Messina, aprendo gli incontri organizzati insieme al gruppo dirigente del sindacato e ai legali convenzionati con la FP con il personale precario degli Enti Locali.

“Non possiamo sottacere che la recente sentenza della Corte Europea è un successo targato CGIL e un sindacato autonomo della scuola. Insieme alle Segreterie Nazionali e Regionali abbiano deciso di affiancare l’azione sindacale con quella legale”.

Un confronto voluto per spiegare i motivi che hanno portato la FP Cgil a decidere di utilizzare le vie legali per mettere fine al precariato in Sicilia. “La reiterazione dei contratti oltre i 36 mesi avvenuta prima del 13 maggio 2011 -ha spiegato la Crocé- deve essere sanzionata con la costituzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

E’ questo il principio affermato dal giudice del lavoro con sentenza depositata lo scorso 21 gennaio. La recente sentenza del Tribunale di Napoli, stabilisce in modo chiaro che non possono essere previsti risarcimenti, perché la stabilizzazione è l’unica sanzione applicabile. E’ questo il primo provvedimento giudiziario, in ordine di tempo, dopo la pronuncia della Corte di Giustizia Europea”.

Ad apprezzare questa linea i precari della ex Provincia regionale, della sanità, del comprensorio jonico e di Milazzo, che hanno già incontrato i legali messi a disposizione dalla FP Cgil per i propri iscritti per avviare la rivendicazione a livello legale.

I lavoratori interessati possono rivolgersi al sindacato portando la documentazione necessaria: documento di identità, codice fiscale, auto certificazione che attesti un reddito al di sotto dei 32 mila euro e l’ultimo contratto firmato. Il ricorso è totalmente gratuito. Prossimi appuntamenti con le assemblee della FP Cgil giovedì 19 febbraio alle 15 al Comune di Sant’Agata Militello e venerdì 20 febbraio a Capo d’Orlando e Barcelloma P.G.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.