Sport Vari. Vince ancora la Water Polo Messina, ko il CUS Unime

Pallone pallanuotoNella pallanuoto la WP Messina regala una vittoria importantissima ai propri tifosi a Cosenza. Nell’hockey il CUS Unime si trovava di fronte a una partita quasi proibita e infatti ne esce sconfitto.

Water Polo Messina Ottimo il successo delle messinesi a Cosenza, ma al di là di ciò che dice il risultato finale, il tabellino alla fine si è fermato sul 14-8, la partita è stata in equilibrio fino all’inizio del terzo tempo.

La WaterPolo dilagava, segnando con Sevenich, Gitto, Garibotti e Starace. Soddisfatto per la vittoria il tecnico Maurizio Mirarchi: “Abbiamo alternato buone giocate ad altre meno efficaci. Rispetto alle precedenti partite ci sono stati degli oggettivi miglioramenti. Dobbiamo acquisire più mentalità vincente, ma sarà qualcosa su cui bisognerà lavorare nel tempo e quando la squadra sarà al completo.

La sfida con il Padova mi incuriosisce, loro sono avanti, più affiatate e, peraltro, in uno stato di forma eccezionale, noi cercheremo di fare la nostra parte“. La WaterPolo si prepara all’assalto della capolista Padova che verrà a far visita alle messinesi sabato alla Cappuccini.

Tabellino

Cosenza- Waterpolo Despar Messina 8-15 ( 1-2, 4-4, 1-4, 2-5 )

Città di Cosenza Tubisider: Nigro, Citino 1, Gallo, De Cuia, Vitaliti 5, Gil, Garritano, Nicolai, Arancini 2, Zaffina, Motta R., D’amico A., Manna. All. Posterivo A.

Despar Messina: Sparano, Apilongo, Gitto 2, Starace 1, Morvillo, Radicchi 1, Garibotti 3 (1 rig.), Sevenich 3, Marchetti, Aiello R. 5, Avola, Bosurgi. All. Mirarchi.

Arbitri: Minelli e Pascucci.

Classifica Padova 21, Wp Despar Messina 16, Imperia 15*, Bogliasco 13, Orizzonte Ct 9* , Prato 7*, Rapallo 6*, Firenze* e Sis

Roma 3*, Cosenza 0. * una gara in meno.

Cus Unime  Ottima la prova dei ragazzi di mister Spignolo, che escono fra gli applausi del pubblico ragusano nonostante la sconfitta per 5-1. La squadra messinese per lunghi tratti gioca anche bene e neutralizza le offensive dei padroni di casa, nettamente più forti e costruiti per vincere il torneo di serie B. Nel secondo parziale messinesi ancora convinti, ma l’errore clamoroso del capitano Federico Cardella fa da preludio al tracollo dei messinesi che subiscono in pochi minuti tre reti ragusane.

“Sono molto soddisfatto -commenta Spignolo. Avevamo chiesto a ragazzi una prova di orgoglio e un segnale forte. Ho visto una bella squadra, che ha affrontato al meglio il match mettendo in seria difficoltà la forte compagine cussina. Peccato per il mancato pareggio a pochi minuti dalla fine. Del resto, è fisiologico che i ragazzi si siano lasciati andare, complice anche una prova giocata con la massima concentrazione e con un impegno enorme di energie. Stiamo proseguendo sulla strada giusta, lavorando su un progetto di gioco votato all’attacco, in cui la forza fisica ed atletica deve essere uguale a quella tecnica”. Nel mirino il derby di domenica prossima contro la PGS Don Bosco Barcellona.

HC Ragusa: Buscema, Spignolo, Tomasi, Murè, Mirabella, Italia, Intersimone, Cintolo, Occhipinti, Comitini, Campo.. A disposizione (entrati) Montes, Scannavano, Quartarone, Di Stefano C., Di Stefano M. All. Vincenzo Tumino

Cus Unime ASD: DeDomenico, D’andrea, Cammarata, Maesano, LaTorre, Meesa, DeGregorio,, Ardizzone, Ficarra, Cardella, Sorte. All. Giacomo Spignolo.
Arbitri Parisi e Inserra di Catania.

Classifica 3 ° Giornata serie B

HC Ragusa 8
HC Giardini 7
HC CT RIS. 7
CUS Unime 0
PGS D.B. 0
HC Ragusa-CUS Unime ASD 5-1

Marcatori: 18 Comitini, 34 La Torre, 45 Murè, 59 Comitini, 67 Occhipinti, 69 Occhipinti

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.