Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sorvegliato speciale arrestato dopo una corsa folle in auto

Giovanni Farinella

A tradirlo sono stati i tatuaggi e lo scontrino di un cellulare. Così, dopo una corsa folle in auto nella zona del Villaggio Aldisio, sabato sera gli agenti delle Volanti hanno arrestato Giovanni Farinella, messinese, 27 anni, con numerosi precedenti a proprio carico e attualmente sottoposto al regime della sorveglianza speciale.

l’accusa è di inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale e resistenza a pubblico ufficiale. Farinella è stato anche denunciato in stato di libertà perché guidava nonostante la patente gli fosse stata revocata.

Sabato pomeriggio, durante un consueto servizio di controllo del territorio, gli agenti di una Volante hanno notato il pregiudicato alla guida di un’auto in via D’Anfuso, nel Villaggio Aldisio.

Avendolo riconosciutolo hanno provato a fermarlo intimandogli l’alt, ma Farinella ha iniziato una folle corsa nelle vie limitrofe, mettendo peraltro a repentaglio l’incolumità dei passanti e tentando di speronare più volte la Volante.

La corsa si è conclusa quando il pregiudicato si è schiantato contro il portone d’ingresso di un immobile, ma neanche l’incidente lo ha fermato.

Farinella ha abbandonato l’auto ed è fuggito a piedi per le strade del rione. Poco dopo, probabilmente essendosi reso conto della propria situazione, il giovane si è presentato negli uffici delle Volanti dove ha riconosciutole proprie responsabilità.

A consentire l’identificazione del pregiudicato, non solo i due grossi tatuaggi sui polpacci, ma anche lo scontrino fiscale di un telefonino cellulare comprato sabato , con allegata la fattura firmata dallo stesso.

L’auto, priva di assicurazione, è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed affidata in custodia giudiziale custodia, oltre ad essere sottoposta a fermo amministrativo a causa della guida con patente revocata.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.