Cronaca. Smascherati finti ciechi nel Messinese, sequestrati conti correnti per 200.000 euro

MESSINA. Non hanno esitato a fingersi ipovedenti per percepire i sussidi economici previsti dallo stato. Sono tre i cittadini di San Salvatore di Fitalia, due uomini e una donna, finiti sotto la lente d’ingrandimento dei Carabinieri. Per loro il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Patti Andrea La Spada ha disposto il sequestro cautelare dei conti correnti per un totale di circa 200.000 euro. Le indagini erano state avviate nel 2016 con l’obiettivo di accertare la reale esistenza delle patologie riconosciute agli indiziati. Durante l’attività di investigazione, i Carabinieri hanno notato nei tre  dei comportamenti incompatibili con lo status di ciechi assoluti, che invece era stato loro riconosciuto dall’Ufficio Invalidi Civili di Messina. Il destino dei tre falsi ciechi è adesso nelle mani della Procura di Patti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *