Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sit-in in Comune contro la chiusura delle mense scolastiche

La protesta davanti Palazzo Zanca

Sit-in  dei lavoratori delle mense scolastiche stamattina davanti a palazzo Zanca. La protesta si è svolta tra le 9.30 e le 11, perché dopo devono prendere servizio per assicurare i pasti alle 69 scuole servite.

Presenti una cinquantina di lavoratori ed una delegazione di un centinaio degli insegnati. Visto che per legge il tempo pieno deve essere accompagnato dal servizio mensa, salteranno non solo i posti delle mense, ma anche il corpo docenti avrà problemi e sarà trasferito altrove.

La protesta è stata indetta da Filcams Cgil e da Flc Cgil Messina contro la chiusura del servizio disposta dal commissario Croce, che per risparmiare ha deciso di concluderlo il 20 dicembre.

La Cascina, l’impresa che in regime di proroga, ha garantito fino al 20 dicembre prossimo il mantenimento del servizio nonostante la mancata indizione della nuova gara da parte della precedente amministrazione comunale, ma ha già avviato le procedure di mobilità per i 95 lavoratori impiegati.

Fortissimi i disagi che si avranno nelle scuole messinesi dove non sarà più possibile garantire l’orario pomeridiano e l’espletazione dei progetti connessi.

Carmelo Garufi, segretario generale della Filcams e Graziamaria Pistorino della Flc chiedono che il Comune individui una soluzione per il mantenimento del servizio e che si eviti così la perdita di posti di lavoro e di un servizio che nel solo mese di ottobre 2012 ha assicurato 69 mila pasti agli alunni messinesi.