Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. Verso la Smart City: a Palazzo Montalto illustrati i risultati

Palazzo Montalto Verso la Smart City, Stamattina a palazzo Montalto, in piazza dei Mergulensi, sono stati presentati i risultati del progetto di gemellaggio tra il Comune di Perugia e quello di Siracusa.

Il Progetto, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha permesso a Siracusa, non solo di acquisire un know-how tecnico amministrativo utile per l’attuazione di procedure relative a progetti finanziati, ma anche di dotarsi del progetto prototipale di una centrale di monitoraggio e gestione del traffico pubblico e privato.

Il progetto della centrale di monitoraggio, già realizzato, ha consentito l’installazione di una stazione di rilevamento dei flussi di traffico veicolare, di un Pannello a Messaggio Variabile, di due Unità di Bordo per i bus e di due paline di infomobilità.

La stazione in corso Gelone da dove trasferirà informazioni al Pannello a Messaggio Variabile, posizionato all’ingresso sud della città.

Le due Unità di Bordo, installate su due bus navetta elettrici della linea blu, consentiranno di avere, in tempo reale, le informazioni sul trasporto pubblico, che saranno pubblicate sulle due paline informative, posizionate in corrispondenza delle fermate di via Rubino e di piazza Archimede. Il sistema è già stato collaudato e tutti i dispositivi installati sono funzionanti.

Il collaudo è avvenuto con l’ausilio di gruppi elettrogeni, infatti,  sono in corso di completamento gli allacci alla rete elettrica, pertanto il sistema sarà attivo quanto prima.

“Il progetto PER-SIR, rappresenta una prima azione pilota verso l’infomobilità della città – ha

detto il sindaco Giancarlo Garozzo – e ha l’intento di facilitare l’informazione ai cittadini tanto sull’andamento del traffico, quanto sui servizi di mobilità gestiti dal comune, quali i bus navetta. L’amministrazione continuerà a lavorare nell’ottica di implementare questi sistemi , attraverso i finanziamenti europei della nuova programmazione 2014-2020, con l’obiettivo di mettere al centro il cittadino e facilitarne l’accesso ai servizi”.

L’assessore alla Modernizzazione e innovazione Valeria Troia ha aggiunto che: “attraverso la realizzazione di questo progetto Siracusa raggiunge un altro importante risultato verso la costruzione di una città intelligente e l’applicazione delle tecnologie più avanzate. Si tratta di un importante progetto che si inserisce nell’ambito della pianificazione strategica del Comune di Siracusa, che ha individuato nelle tematiche dell’innovazione e dell’efficienza i principali temi di sviluppo del territorio e delle sue performance”.

Il percorso intrapreso dall’Amministrazione in materia di Smart City e Infomobilità, attraverso la partnership con Perugia e il supporto dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, secondo l’assessore alla Mobilità Antonio Grasso, porterà a un cambiamento delle abitudini degli automobilisti, che dovrà essere anche di tipo culturale. Migliorerà la qualità di vita dei cittadini, che potranno avere informazioni sulle tematiche di viabilità e mobilità in tempo reale o preventivamente, così da decidere la migliore azione da intraprendere quando si è immessi nel traffico cittadino.

“Il Gemellaggio con la città di Perugia, oltre all’acquisizione del know-how tecnico amministrativo, ci ha permesso – spiega l’architetto Giuseppe Di Guardo, responsabile del Gemellaggio per il Comune di Siracusa – di realizzare il progetto prototipale che consentirà all’Amministrazione di produrre richieste di finanziamento finalizzate all’implementazione del sistema per l’intera città”.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.