Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. Università e Guardia di Finanza insieme contro l’evasione

Navarra,
Navarra, Spampinato, De Domenico

Siglato oggi dal Rettore dell’Università di Messina Pietro Navarra e dal Comandante del Comando della Guardia di Finanza di Siracusa Antonino Spampinato, un protocollo d’intesa  per l’attivazione di accertamenti fiscali e attività culturali nelle sedi staccate dell’Ateneo a Noto e Priolo.

Alla sigla dell’accordo erano presenti, il Direttore Generale dell’Ateneo Francesco De Domenico, il Direttore della Direzione Personale e Affari generali dell’Università Pietro Nuccio e i Presidenti del Consorzio Universitario Megara Ibleo di Priolo Gargallo Sebastiano Caporale  e del Consorzio Mediterraneo Occidentale di Noto Salvatore Cavallo.

“L’accordo nasce -ha dichiarato il Rettore-  perché abbiamo la necessità del supporto della Guardia di Finanza per i controlli fiscali e dare così efficacia alle scelte universitarie. Ma è un accordo che serve anche da input per dare una educazione alla cultura della legalità e  contributiva ai nostri giovani”.

Il colonnello Spampinato ha sottolineato l’importanza non solo dei controlli fiscali ma anche dello sforzo dell’Ateneo “per agevolarci nei percorsi formativi che ci permetterà di creare collaborazioni per preparare al meglio il nostro personale”.

“L’Università di Messina -ha aggiunto De Domenico- fa un altro passo avanti nella cultura e rispetto della legalità, questo accordo con la Guardia di Finanza di Siracusa si aggiunge a quello analogo con il Comando Provinciale di Messina. E’ importante perché anche nella provincia di Siracusa c’è un numero considerevole di studenti della nostra università. Dunque, accanto all’azione di controllo ci sarà una importante azione di prevenzione dell’evasione fiscale perché gli studenti hanno diritto a servizi di qualità,  ma bisogna sempre rispettare le regole”.

I rappresentanti dei due Consorzi, infine,  hanno assicurato la massima coollaborazione per una fattiva attuazione del protocollo d’intesa. L’Università e il Comando Provinciale intendono sviluppare anche presso le sedi decentrate dell’Ateneo una efficiente attività di cooperazione istituzionale attraverso servizi, attività di informazione e promozione della cultura della legalità rivolte agli studenti.

Così come già previsto dall’accordo con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina, le due Istituzioni si impegnano a cooperare per stabilire le modalità tramite le quali avviare e gestire un utile flusso informativo sulle dichiarazioni finalizzate alla quantificazione delle tasse universitarie e su quelle rese dagli studenti per l’ottenimento dei benefici e delle agevolazioni previste dalle vigenti leggi e dall’ordinamento interno dell’Università, che si inserisca in un efficace sistema di controlli di merito previsti dalle norme.