Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. Prodotti tipici di qualità per uno sviluppo sostenibile

FOTO-RAMNES

Sabato 7 novembre a Siracusa si parlerà del settore agroalimentare, della valorizzazione dei prodotti siciliani e di come raggiungere nuovi sbocchi di mercato, attrarre flussi turistici e rafforzare il tessuto imprenditoriale locale.

Al Grand Hotel Villa Politi in via Maria Politi Laudien, alle 10 e 45, alla presenza dei rappresentanti dei Gruppi di Azione Locale (GAL), di Istituzioni regionali e delle aziende del territorio beneficiarie degli interventi della cooperazione, discuteranno dei percorsi da condividere e del cammino da intraprendere su larga scala per fare Rete e promuovere, sulla base dei risultati raggiunti, azioni di sistema comuni funzionali allo sviluppo dei territori.
Eloro, Etna, Terre dell’Etna e dell’Alcantara, Kalat e Alto Casertano, sono i cinque GAL che per la prima volta sono riusciti a integrare tre progetti: SALITIS per la valorizzazione di un’identità comune delle aree rurali e delle produzioni di eccellenza in vetrine di incontestabile efficacia, in sinergia con le azioni messe in atto dall’Amministrazione regionale nell’ambito di Expo 2015, con capofila il GAL Etna , RAMSES finalizzato alla creazione di una rete di imprese per la valorizzazione dei prodotti tipici delle aree GAL e al rafforzamento della politica di filiera agricola e agroalimentare regionale, con capofila il GAL Eloro e RADAMES, con l’obiettivo di consolidare il sistema turistico delle aree rurali attraverso un’azione di rete tra i GAL partner con capofila il GAL Kalat.

RamsesRete Aree Mercatali per lo Sviluppo dell’Economia Sostenibile (RAMSES) , finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale della Sicilia 2007-2013, è volto alla promozione e valorizzazione delle Specialità e Tipicità agroalimentari della Sicilia orientale, si rivolge in via sperimentale a tutte le aziende del settore dei territori di riferimento e in prospettiva all’intero Mediterraneo, al fine di creare un sistema integrato per la valorizzazione delle produzioni locali in grado di promuovere efficacemente l’offerta e lo sviluppo di circuiti anche in regime di vendita diretta, garantendone l’origine, la sicurezza e il gusto, attraverso la profilazione sensoriale dei prodotti.

Ad oggi sono 150 le specialità alimentari che fanno parte del ricco paniere del marchio collettivo Ruralità Mediterrane che, utilizzando un piano di controlli obbligatori, identifica le imprese agricole, agrituristiche e del turismo rurale che sono in linea con i principi di rispetto e integrazione dell’ambiente, utilizzo dei prodotti e risorse locali, valorizzazione delle tradizioni mediterranee e, in particolare, le imprese che garantiscono la qualità dei servizi e dell’accoglienza. Il progetto si prefigge di individuare un’identità comune tra i produttori dei singoli GAL che permetta la creazione di un’offerta uniforme di prodotti fortemente legati alla propria area di produzione.

L’Agenzia per il Mediterraneo, consorzio costituito dai GAL siciliani, garantisce il raccordo tecnico unitario tra le diverse attività svolte all’interno dei territori interessati. Test molto selettivi hanno monitorato i prodotti di 150 aziende del territorio che sono rientrati nei parametri di profilazione di cui 36 aziende del GAL Eloro, 33 del GAL Etna, 35 GAL Kalat e 46 GALTerre dell’Etna e dell’Alcantara.

Nel comparto agroalimentare, l’adesione al marchio è subordinata alla verifica di un campione di prodotto sottoposto a un test sensoriale da parte di un panel di professionisti. Così, il racconto dell’azienda, la descrizione sensoriale del prodotto, le sue peculiarità, gli aspetti nutrizionali e salutari prendono forma nel Passaporto del Gusto, strumento per le aziende che potranno utilizzare, nei diversi mercati di riferimento, come leva flessibile di promozione e commercializzazione. Una diversa strategia di marketing che unisce e integra tradizione produttiva rurale e turismo, in modo tale da creare un’offerta territoriale di qualità che faccia da traino per i flussi turistici.

La piattaforma informatica Valore Sicilia, invece, è lo strumento tecnologico di promo-commercializzazione delle produzioni agroalimentari, con l’obiettivo di acquisire e garantire informazioni relative alla genesi e rintracciabilità dei prodotti agroalimentari, rafforzando il contatto di clienti ed intermediari con tutte le imprese del Nodo di rete, alle quali è dedicato uno spazio web relativo alle informazioni aziendali, con link ai singoli prodotti con cui si aderisce alla Rete.