Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. La Finanza recupera reperti archeologici nel mare di Marzamemi

Guardia di Finanza sIRACUSA

I finanzieri di Siracusa hanno recuperato nel mare di Marzamemi colonne, capitelli e un frammento di pulpito.
I ritrovamenti facevano parte di una chiesa bizantina del VI secolo 

provenienti dalla Turchia e dalla Tessaglia, costituivano il carico di una nave affondata. L’operazione
rientra nell’ambito della campagna di scavi del relitto Marzamemi II, eseguita con la supervisione della Soprintendenza del Mare di Palermo

La campagna di scavi subacquei, iniziata nel 2013, è una delle più importanti nel Mediterraneo, come dimostrato dal recupero odierno che rappresenta l’unico caso di ritrovamento di un carico marmoreo di un’intera chiesa di epoca giustinianea.
I reperti sono stati consegnati per le operazioni di conservazione e restauro al museo del Comune di Pachino Del Palmento di Rudinì a Marzamemi.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.