Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Siracusa. Fingeva di essere un finanziere, divieto di ritorno in provincia per tre anni

Guardia di Finanza SIracusa (2)Si spacciava per finanziere e pretendeva sponsorizzazioni per un torneo di calcetto. Giorgio Covato ha tentato, in più occasioni, di ottenere denaro da diversi commercianti della provincia di Siracusa, spiegando che il contributo sarebbe stato preso in considerazione nei successivi controlli messi in atto dalla Guardia di Finanza.

Ma le Fiamme Gialle sono state allertate dalla moglie del titolare di un panificio siracusano che aveva ricevuto la richiesta di denaro che,

secondo Covato, sarebbe servito per far chiudere un occhio in vista dei controlli amministrativi futuri.

Nell’agosto del 2014 i finanzieri della Compagnia di Siracusa, a seguito di una attenta attività investigativa, sono riusciti a individuare e arrestare  il giovane ragusano.

“Ulteriori approfondimenti investigativi hanno permesso di acclarare che Covato, non era nuovo a tali condotte, avendo cura di prospettare fantasiose pretese di denaro, assumendo funzioni pubbliche in modo da coartare la volontà degli ignari malcapitati” – spiegano dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

E così, il questore Mario Caggegi ha emesso il divieto di ritorno nella provincia per i prossimi tre anni, con decorrenza dal 29 settembre.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.