#Siracusa. Acqua con troppi sali, i 5 Stelle: “Andremo in Procura”

 

acqua“L’acqua che arriva nelle abitazioni e negli edifici di Siracusa presenta valori di gran lunga superiori ai limiti di legge per quanto riguarda i parametri conducibilità, cloruri e durezza. Lo sa il sindaco Garozzo e lo sapevano i suoi predecessori Visentin e Bufardeci. Lo sa l’ARPA, lo sa l’Azienda sanitaria locale, lo sa l’assessorato regionale della Salute e lo sa il Ministero della Salute. Insomma, gli unici a non saperlo sembrano essere i cittadini che non sono mai stati informati ufficialmente sulla qualità dell’acqua a Siracusa”. Lo denuncia il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Stefano Zito che adesso è pronto a inviare alla Procura tutti i documenti ottenuti grazie a numerose richieste di accesso agli atti. “Sempre più assordante il silenzio dal primo cittadino -afferma Zito- il sindaco del PD Garozzo, infatti, conosce perfettamente la situazione da

anni ma nulla ha fatto per dare risposte ai siracusani o alle nostre reiterate richieste di chiarimento. Oggi, addirittura, non si è presentato in audizione a Palazzo dei Normanni e non ha inviato nessuno al suo posto”.

Nel 2014, ricordano i 5 Stelle, la stessa ASP suggerì al sindaco di utilizzare come canale di informazione per la cittadinanza le classiche bollette. In via generale, infatti, l’acqua può essere utilizzata per gli usi alimentari e di cucina senza alcun danno per la popolazione generale ma con una controindicazione relativa per cardiopatici ed ipertesi e per tutti coloro che presentano patologie legate al contenimento del cloruro di sodio nell’assunzione giornaliera. “Anche a queste raccomandazioni Garazzo non ha mai dato riscontro. In ultimo -conclude il parlamentare Cinquestelle- ci chiediamo se sia giusto che i cittadini paghino un servizio così caro a fronte di una qualità dell’acqua che non rispetta i parametri consentiti dalla legge e di un servizio che va spesso incontro a interruzioni e guasti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *