Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Sicurezza informatica, attacco e difesa: UniCt concorre al Cyberchallange nazionale

CATANIA. Dirittura d’arrivo lunedì prossimo per la gara che determinerà i quattro componenti del team dell’Università di Catania che affronterà, nelle prossime settimane, il Cyberchallenge nazionale, nota competizione di sicurezza informatica che prevede l’attacco e la difesa di sistemi informatici. L’Ateneo catanese aderisce alla competizione tramite il proprio dipartimento di Matematica e Informatica, grazie anche alla partnership con l’azienda “ICT Cyber Consulting”. Dopo le selezioni di 20 potenziali studenti partecipanti, su un totale di 125 aspiranti, che si sono tenute lo scorso febbraio, ad aprile sono iniziate le attività di formazione, tenute dal docente di Informatica al Dmi e coordinatore scientifico del progetto Giampaolo Bella e dai suoi collaboratori. “Queste lezioni, conclusesi nei giorni scorsi e realizzate in modalità online – spiega Bella – hanno permesso di formare i 20 studenti selezionati, tra i quali verranno scelti i componenti del team che parteciperà alla gara nazionale. Vorrei ringraziare per l’aiuto i miei collaboratori volontari, fra dottorandi e laureandi Pietro Biondi, Salvatore Graci, Sergio Esposito, Davide Micale e Luca Steccanella, nonché il profesor Salvatore Riccobene che sta curando l’organizzazione della finale locale, un “’Capture The Flag” che durerà ininterrottamente dalle 10 alle 17. Alcuni studenti si sono particolarmente distinti nel corso delle lezioni, per cui confido in una finale locale emozionante e in un buon risultato a livello nazionale”.