Sicilia vs Malta, l’allenatore dell’Amatori Rugby tra i selezionatori

Bevan Patrick Ryan1
L'allenatore dell'Amatori Rugby Bevan Patrick Ryan

L’allenatore dell’Amatori Rugby Messina Bevan Patrick Rayan sarà uno dei tre selezionatori della squadra siciliana che giocherà contro la nazionale maltese tra due settimane.

L’appuntamento è per sabato 22 febbraio alle 18 al Tupparello di Acireale. L’evento è stato organizzato dalla Federazione Italiana Rugby Comitato Regionale Sicilia presieduto da Orazio Arancio per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della solidarietà nei confronti degli immigrati. L’idea è nata dopo il tragico naufragio dei 300 profughi al largo di Lampedusa, avvenuto il 4 ottobre scorso.

“La selezione siciliana sarà costituita da giocatori provenienti da tutti i club isolani –spiega Pancrazio Auteri, che per la Rugbylja ha realizzato la campagna di comunicazione Respectry con Santina Villani- per diffondere il concetto del rispetto quale valore fondamentale del rugby.

Go gentle through your life è il verso di una canzone di Robbie Williams che ha ispirato questa campagna di comunicazione sociale. Gentilezza come forza, il

principio base di ogni scelta chiara che è sempre decisiva e leale. Respectry nasce da una idea ben precisa di rispetto. Il rispetto è la considerazione dei diritti, dei pensieri e dei sentimenti degli altri, in particolar modo di chi compete con noi.

L’avversario è importante per la nostra crescita personale, sia nella vittoria che nella sconfitta. L’avversario, così come le difficoltà di ogni giorno, ci spingono a tirare fuori il meglio di noi. Questa è la prima legge non scritta che si impara sui campi di rugby in tutto il mondo –spiega ancora Auteri. E’ la testimonianza che ogni giocatore di rugby custodisce nel suo cuore per trasmetterla ad una nuova generazione”.

“Il rugby è uno sport che non consente colpi bassi –aggiunge Nello Arena, presidente dell’Amatori Rugby Messina. In campo può anche succedere di tutto, ma appena la partita finisce si sta tutti insieme rendendo onore a entrambe le squadre, indipendentemente da chi ha vinto. I valori del rugby dovrebbero essere alla base di ogni buon cittadino ed è per questo che come Amatori siamo impegnati a fondo in diversi progetti nelle scuole, per contribuire alla formazione di chi sta crescendo, educando i ragazzi a valori fondamentali come la lealtà ed il rispetto dell’altro”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *