Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Tesori d’arte, Ardizzone: “Adesso via l’asfalto da piazza del Parlamento”

Palazzo_dei_NormanniEliminare l’asfalto da piazza del Parlamento, davanti a Palazzo dei Normanni.

Un impegno siglato in Germania con il sindaco del capoluogo regionale Leoluca Orlando e l’assessore ai Beni culturali Antonino Purpura contestualmente al via libera dell’UNESCO all’inserimento di Palermo, Cefalù e Monreale e del loro percorso arabo-normanno nell’elenco dei patrimoni dell’umanità. 

Il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone l’ha definito il Patto di Bonn.

“Così come la storia ci chiedeva -dichiara Ardizzone- abbiamo

liberato piazza del Parlamento dalle auto. Il prossimo impegno è quello di ridare decoro a una delle aree più belle del centro storico palermitano, sostituendo l’asfalto con una pavimentazione adeguata, consentendo nel contempo alle centinaia di migliaia di turisti di entrare a Palazzo Reale e alla Cappella Palatina dalla stessa piazza attraverso il portone monumentale”.

Con Orlando e Purpura c’è già raggiunto un’intesa di massima e Ardizzone dichiara di “essere fiducioso che il nuovo look della piazza possa rappresentare un’altra tessera fondamentale per il completamento di quel mosaico che punta a una migliore fruizione del luogo da parte dei turisti”.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.