Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Tangenti, arrestato il presidente di RFI Dario Lo Bosco

Dario Lo BoscoScoperto un giro di mazzette per un grande appalto del Corpo Forestale della Regione Sicilia e stamane all’alba sono scattati gli arresti. Ai domiciliari il presidente di RFI Dario Lo Bosco e Giuseppe Quattrocchi e e Salvatore Marranca, dirigenti del Corpo Forestale. L’accusa è di concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità.

Dario Lo Bosco, originario di Raffadali, oltre a essere un docente universitario nel settore dei trasporti è anche il presidente dell’AST, l’Azienda Siciliana Trasporti ed è stato il presidente dell’Autorità Portuale di Messina. Pare sia coinvolto anche in un’altra inchiesta.

Al centro dell’indagine della Squadra Mobile di Palermo che ha portato al suo arresto e a quello dei due dirigenti del Corpo Forestale, le mazzette che sarebbero state pagate dall’imprenditore agrigentino Massimo Campione, titolare di un’azienda edile del settore strade e impianti eolici, che ha accettato di collaborare con gli inquirenti. Fermato di recente nell’aeroporto palermitano, nella sua borsa gli agenti hanno trovato un lungo elenco di nomi (alcuni anche di politici), date e cifre, relativi alle tangenti pagate per ottenere alcuni appalti.

 

 

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.