Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Spese pazze all’ESA, Greco (PdS) chiama in causa Crocetta

“La situazione finanziaria dell’Ente Sviluppo Agricolo è davvero preoccupante e merita attenzione la gestione attuale di questo ente regionale”. Così  Giovanni Greco, deputato del Partito dei Siciliani all’Assemblea Regionale Siciliana, che aggiunge: “Ho riscontrato i ritardi nel pagamento dello stipendio al personale di ruolo e a tempo indeterminato e di alcuni emolumenti relativi al 2016 e il mancato avvio della Campagna di meccanizzazione 2017. A ciò si aggiunga anche il ritardo nel pagamento del TFR al personale in quiescenza e il mancato adeguamento del contratto relativamente al biennio 2006-2007 sia per il personale di ruolo e a tempo indeterminato in servizio che per il personale posto in quiescenza, previsti dalla deliberazione della Giunta regionale n° 317 del 27 settembre 2016.

Sorprende dunque che a fronte di queste sofferenze economiche l’ESA assuma altri impegni finanziari che potrebbero rivelarsi debiti fuori bilancio. Per queste ragioni chiedo al governo e al presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta di fare chiarezza sul provvedimento di nomina del direttore generale ESA, dirigente di terza fascia, con deroga sul compenso da 100 mila euro a 160 mila euro, nonostante il mancato ricorso alla disciplina delle leggi regionali 4 e 20 del 2003 e sulla relativa copertura finanziaria, nonché sulla legittimità in merito ai provvedimenti di comando di altro personale regionale presso l’Ente e la relativa copertura finanziaria per una spesa di 600 mila euro”.