Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. A rischio il passaggio dei lavoratori ASU alla Resais

Foto da facebook
Foto da facebook

“Il passaggio dei contrattisti dei Comuni alla Resais deve comprendere anche il personale ASU in forza negli enti locali siciliani. Non si può utilizzare un metodo tra le due categorie di precari che hanno entrambe il diritto alla garanzia di un rapporto a tempo indeterminato”. A dichiararlo è il parlamentare Giovanni Di Giacinto, capogruppo del PSI all’Assemblea Regionale Siciliana, che sul

trasferimento dei contrattisti alla Resais (una società per azioni che in virtù di vigenti disposizioni di legge della Regione Siciliana cura la gestione del personale già dipendente degli Enti Economici AZASI, EMS ed ESPI e delle società a totale partecipazione dagli stessi controllate) aggiunge: “Pertanto ai 5.000 lavoratori ASU siciliani devono essere riconosciute le stesse prerogative dei contrattisti. Vigileremo sul fatto che l’eventuale trasferimento dei lavoratori a tempo determinato alla Resais comprenda anche gli ASU. Sento circolare voci in ambito governativo che devono essere stoppate immediatamente. Tra i precari dei Comuni non devono esistere “figli di un dio minore”.