Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Omicidio Loris Stival, il nonno: “Io e Veronica amanti? Non è vero”

Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris
Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris

Il nonno di Loris Stival smentisce la nuora, che lo ha accusato di avere ucciso il bambino il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camarina, in provincia di Ragusa, raccontando peraltro di essere stata la sua amante.

“Sono tranquillo -ha ribattuto Andrea Stival, dopo le dichiarazioni di Veronica Panarello in un tweet. La mia posizione è stata vagliata dettagliatamente da investigatori e magistratura“.

Senza mezzi termini il nonno di Loris valuta le affermazioni della nuora, accusata dell’omicidio del figlio di 8 anni e attualmente detenuta nel carcere di Catania dopo un periodo passato all’Ospedale Psochiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto in provincia di Messina, come di una “ennesima follia della donna”. Secondo le dichiarazioni rese all’Ansa dal legale di Andrea Stival, l’avvocato Francesco Biazzo, la ricostruzione di Veronica Panarello è l’irrilevante frutto della sua fantasia. E non lo dico io, ma gli atti del processo e le indagini che hanno escluso responsabilità di Andrea Stival. Ha sposato una tesi giornalistica e l’ha fatta propria. Una relazione tra loro? Tutto falso, una grande bugia”.

Nessuna dichiarazione dalla Procura di Ragusa né da Davide Stival, marito di Veronica Panarello e padre del piccolo Loris.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.