Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Discariche Palermo-Sciacca, Croce: “Non mi compete”

La lettera dell'assessore Croce ai deputati 5 Stelle
La lettera dell’assessore Croce ai deputati 5 Stelle

Nel marzo 2015 il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Matteo Mangiacavallo aveva interrogato il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta chiedendogli di intervenire presso gli enti e le autorità competenti affinché provvedessero a rimuovere le discariche a cielo aperto presenti sulla SS624 Palermo-Sciacca. A distanza di 14 mesi arriva la disarmante risposta dell’assessore all’Ambiente Maurizio Croce su delega del presidente: “non si ravvedono profili di competenza di questo Assessorato”. Si tratta dell’ennesima risposta a una interrogazione della deputazione del M5S che mette in dubbio l’importanza e l’efficacia dell’azione parlamentare di tipo ispettivo. In quasi quattro anni di legislatura,

il governo regionale in ARS si è presentato per un solo Question Time all’anno. “Che fossero incompetenti lo avevamo già capito, ma aspettare più di un anno per dircelo ci sembra troppo -ironizza Mangiacavallo. A parte gli scherzi, sapevamo che la Regione non avesse competenze nella fattispecie, tant’è che avevamo chiesto al presidente Crocetta di intervenire per far rimuovere i rifiuti e non di rimuoverli in prima persona. Fortuna volle che, nel frattempo, durante questi 14 mesi, chi era di competenza ha provveduto e le discariche abusive non ci sono più. Insomma -conclude Mangiacavallo – tutto è bene quel che finisce bene, ma siamo di fronte all’ennesima puntata crocettiana della serie “meglio mai che tardi”. Non è la prima volta, dal 2012 ad oggi, che ricevo risposte disarmanti ma visto che ne attendo ancora almeno 80, su oltre 100 atti parlamentari presentati, chissà quale altra chicca ci attende”.