Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Sicilia. Crollo viadotto Himera, emendamento dei 5 Stelle impegna il Governo Renzi

 

Il viadotto Himera sulla Catania-Palermo, simbolo di un sistema infrastrutturale a pezzi
Il viadotto Himera sulla Catania-Palermo, simbolo di un sistema infrastrutturale a pezzi

Approvata dal Governo in IX Commissione Trasporti la risoluzione del Movimento 5 Stelle (prima firma quella della parlamentare Claudia Mannino) relativa al crollo del viadotto Himera il 10 aprile scorso sull’autostrada A19 Catania-Palermo.

Con questo atto l’esecutivo Renzi si impegna a risolvere velocemente lo stato di emergenza del tratto autostradale reso inagibile dal cedimento e che di fatto ha spezzato in due la Sicilia.

“Il governo dovrà rispettare le tempistiche per la realizzazione di tutti gli interventi previsti dal cronoprogramma del commissario delegato -spiegano i portavoce dei 5 Stelle- e a provvedere entro giugno 2017 al completamento dei lavori per la ricostruzione del viadotto e al conseguente ripristino delle funzionalità dell’A19.

Il crollo del viadotto Himera, che non rappresenta purtroppo un caso isolato in Sicilia, non fa che confermare l’inadeguatezza (e in qualche caso l’assoluta carenza) degli interventi di manutenzione sulle opere infrastrutturali.

L’atto del M5S impegna

pure il governo Renzi ad adottare immediate misure per favorire la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e il controllo e il monitoraggio del territorio e dei fenomeni di dissesto idrogeologico, compreso il corpo frana che ha investito l’autostrada Catania-Palermo.

“Siamo soddisfatti del risultato ottenuto- afferma la Mannino. Vigileremo sugli impegni assunti dal governo affinché si risolvano nel più breve tempo possibile le criticità che in queste settimane i cittadini siciliani hanno dovuto affrontare.

Oltre agli interventi di decostruzione e demolizione della carreggiata, di contestuale adeguamento della SP 24 e di realizzazione del manufatto per l’innesto in autostrada che dovranno essere ultimati nei tempi previsti -aggiunge la parlamentare- sarà indispensabile garantire e assicurare il completamento dei lavori per la ricostruzione del viadotto per recuperare nella sua interezza il tratto autostradale danneggiato”.

Il Movimento 5 Stelle ha inoltre presentato una proposta per la realizzazione di un by pass attraverso il ripristino e la messa in sicurezza della strada Lodigiani già esistente e la costruzione di un ponte Bailey a doppia campata con il coinvolgimento del Genio Militare. Ma l’ipotesi, valutata dal punto di vista tecnico-amministrativo dal Genio stesso, è stata ritenuta non funzionale alle esigenze di celerità ed efficacia tecnica richieste dall’ordinanza.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.