Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Si schianta ubriaco su un albero, i carabinieri lo salvano dalla folla

Una delle auto coinvolte nella carambola
Una delle auto coinvolte nella carambola

Percorreva poco prima delle 2 del mattino via Garibaldi a tutta velocità e con la musica al massimo, ha effettuato una pericolosissima inversione a U e si è trovato tra le braccia dei carabinieri.

Che gli hanno subito intimato l’alt. Richiesta ignorata e la Fiat Punto guidata da un ventenne ha iniziato a zigzagare sfiorando le auto in sosta e puntando militari, che solo per fortuna sono riusciti a evitare un impatto che sarebbe potuto essere letale.

“Iniziava così un inseguimento –spiegano dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina– mentre l’area d’interesse era circondata dalle altre pattuglie presenti in quell’area per evitare che il mezzo potesse darsi alla fuga e che la corsa potesse causare vittime.

La Punto, infatti,  passava a fortissima velocità via Garibaldi, dove ha tamponato una Vespa, per poi proseguire in via Loggia dei Mercanti e via degli Argentieri.

Il giovane
Il giovane sarà giudicato con rito direttissimo

Qui ha centrato una Ford Focus, una Nissan Terrano e una Land Rover. Quest’ultima, a causa dell’urto è stato trascinato per qualche metro. La Punto ha concluso la corsa in via degli Argentieri, dove si è schiantata contro un albero.

Fatto questo, che ha consentito ai Carabinieri di bloccare il conducente e di identificarlo in un giovane messinese di 20 anni”.

Solo l’intervento dei carabinieri lo ha sottratto all’aggressione della folla che si era nel frattempo radunata e che aveva assistito alla folle corsa del giovane.

Visto il tasso alcolemico di poco superiore al massimo consentito, il giovane è stato arrestato per resistenza a pubblico  ufficiale e danneggiamento aggravato e sarà giudicato con rito direttissimo.

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.