Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Servizi sociali, ancora bloccate le fatture di marzo

I lavoratori dei Servizi sociali a Palazzo Zanca

Inizia la settimana e ancora una volta si riparte con i problemi dei lavoratori dei Servizi sociali. Stamane era in programma la liquidazione delle fatture relative ai servizi effettuati a marzo per gli asili nido San Licandro, Camaro e L’angolo del cucciolo alla coop Le Gardenie, il trasporto presso i centri riabilitativi alla Cesim e il trasporto e l’assistenza igienico-sanitaria agli studenti disabili delle scuole medie inferiori alla Progetto Vita, ma in Ragioneria Generale sono rimasti a secco e tutto è stato rinviato.

La FP Cgil incalza l’assessore Nino Mantineo sul pagamento di tutti gli altri stipendi arretrati. Una situazione cronica, quella di questi lavoratori, che da anni vanno avanti ad acconti e promesse. Più promesse che acconti, per la verità. Vediamo in dettaglio.

Faro 85. Gli stipendio sono fermi a ottobre 2012. I sindacati hanno ottenuto il pagamento diretto dei lavoratori impegnati nell’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili e nei Centri di Aggregazione Giovanile. Il Dipartimento Servizi sociali del Comune di Messina ha già ultimato la procedura.

Azione Sociale. Curava l’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili e 3 Centri di Aggregazione Giovanile, oltre al pensionato Casa Serena. Attualmente  gestisce solo quest’ultima e l’ultimo stipendio risale a febbraio.

Nuove Solidarietà. I salari sono fermi a gennaio e all’appello mancano i conguagli ed il TFR. La coop si era aggiudicata l’appalto per l’assistenza domiciliare ai disabili e il Cag di Camaro. Anche in questo caso la FP Cgil ha chiesto e ottenuto il pagamento diretto degli stipendi ai lavoratori da parte del Comune, ma la cooperativa non ha ancora presentato i documenti necessari.

Nuova Presenza. I pagamenti sono fermi al mese di gennaio e presso il Dipartimento Servizi sociali sono in lavorazione le buste paga per il pagamento diretto. La coop non è in regola con TFR, conguagli e cessione del quinto a cinque lavoratori.

Azione sociale. Impegnata in 3 CAG, i lavoratori  sono fermi al mese  di novembre 2012, mentre per quanto riguarda l’assistenza domiciliare agli anziani, preso la Ragioneria Generale ci sono le fatture relative a gennaio 2013 e sono state numerate.

Cooperativa Lilium. Cura il servizio in un CAG e l’ultimo stipendio erogato è quello di novembre 2012.

Cooperativa Europa. Problemi anche in questo caso anche se il servizio è stato assegnato di recente e il sindacato chiede la liquidazione della fattura di maggio.

“La priorità assoluta è il pagamento degli stipendi a tutti i lavoratori –dichiara Clara Crocè, segretario generale della FP Cgil. E’ necessario verificare le disponibilità di cassa della Ragioneria Generale per provare a dare sollievo ai lavoratori che hanno pagato duramente la crisi del Comune di Messina. Ancora una volta ribadiamo con forza quanto sia necessario verificare la solidità economica delle cooperative prima di assegnare il servizio, per evitare che a pagare siano lavoratori, disabili, anziani ed i ragazzi che frequentano i CAG”.