Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Servizi Sociali, occupato Palazzo Satellite

I lavoratori dei servizi sociali occupano la stanza del dirigente De Francesco

Tensione alle stelle questa mattina al Dipartimento Servizi Sociali. La X Commissione si è spostata dal Municipio a Palazzo Satellite ed i lavoratori delle cooperative i cui servizi scadono il 19 gennaio hanno chiesto di assistere ai lavori.

Di fronte al rifiuto dei consiglieri i lavoratori hanno minacciato di chiamare i carabinieri. A quel punto è caduto il numero legale, ma la Fp Cgil e la Uil FPL hanno chiesto l’elenco dei consiglieri presenti, per verificare chi incasserà il gettone di presenza.

Subito dopo i segretari generali di Fp Cgil Clara Crocè e Uil FPL Pippo Calapai hanno chiesto di chiarire la situazione, anche alla luce della decisione della cooperativa Nuova Presenza di rinunciare al servizio di accompagnamento

dei disabili nei centri di riabilitazione.

Il dirigente dei Servizi Sociali Salvatore De Francesco ha dichiarato che l’avviso per affidare ad altri il servizio curato fino ad oggi da Nuova Presenza è sul tavolo del commissario straordinario Croce in attesa di essere firmato.

Per quanto riguarda invece i servizi gestiti dalle altre cooperative, si sta verificando chi è in possesso del DURC, il Documento Unico di regolarità Contributiva, del quale sono sprovviste due. “Vista l’imminenza della scadenza dei bandi -spiega Clara Crocè- ci hanno detto che le somme per prorogare di un mese i servizi ci sono perché si attingerà ai dodicesimi di bilancio. Ma il problema è un altro: oggi siamo al 17 gennaio, come faranno a bandire i servizi entro il 19?”.

Per rispondere a questa domanda i dirigenti sindacali ed un lavoratore sono andati a Palazzo Zanca per parlare con Croce. Tutti gli altri continueranno invece a presidiare la stanza di De Francesco fino a quando non arriveranno notizie sui nuovi bandi dei servizi.