Serie D. Il Messina sprofonda nel baratro e perde anche a Roccella per 1-0

Quinta sconfitta in sette giornate per il Messina, che a Roccella cade contro l’ultima in classifica per 1-0 grazie alla rete di Chiochia al 12′ del primo tempo. I peloritani sprofondano nel baratro e non riescono a reagire minimamente al gol dei padroni di casa, perdendo per l’ennesima volta in questa stagione.

Inizia il nuovo corso nel Messina di Sciotto. I peloritani in settimana hanno cambiato la guida tecnica, con Giacomo Modica, ex giocatore giallorosso, subentrato a Venuto dopo quattro sconfitte e due pareggi nelle prime sei giornate di campionato. Il fido di Zeman opta per il 4-3-3 e schiera i seguenti undici: Gagliardini, Polito, Cozzolino, Migliorini, Bruno, Tricamo, Rosafio, Lavrendi, Bonadio, Cocuzza, Bossa. Il Roccella dell’ex Mimmo Giampà, ultimo in classifica, scende in campo con Scuffia, Cordova, Malerba, Faiello, Johnson, Reka, Posillipo, Voltasio, Chiochia, Pittelli, Tedesco.

Il Messina sembra partire col piede giusto: Cocuzza al 2′ tenta di sorprendere Scuffia con un pallonetto, ma il pallone termina alto sopra la traversa. Da questo momento in poi i peloritani sono in balia degli avversari. Al 7′ Malerba calcia in diagonale,

ma il suo tiro è di poco fuori. Due minuti più tardi su azione di calcio d’angolo Posillipo liscia clamorosamente il pallone davanti alla porta. E’ il preludio al gol del Roccella, che al 12′ passa in vantaggio con un colpo di testa di Chiochia. Il Messina sbanda e i padroni di casa sfiorano il raddoppio al 20′ con Yeboah, ma Gagliardini è bravo a intervenire. I peloritani si fanno pericolosi nel finale di tempo con Lavrendi, ma il suo tiro è respinto da Scuffia. Termina così il primo tempo con il Roccella in vantaggio 1-0.

Nella ripresa i giallorossi non reagiscono e Yeboah fa il bello e cattivo tempo, provando a purgare nuovamente la difesa peloritana, ma Gagliardini, migliore in campo, salva più volte il risultato. La reazione non c’è e il Messina perde la quinta partita su sette giocate. I tifosi hanno contestato nuovamente i giocatori, anche oggi assolutamente insufficienti. La prossima settimana in riva allo Stretto arriva un ostico Troina, da oggi primo in classifica assieme all’Ercolanese. Per gli uomini di Modica un test di assoluta difficoltà. La pazienza dei supporters peloritani è giunta al limite, e domenica serve un risultato positivo contro una delle squadre più in forma di questo campionato.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *