Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Serie D. Messina rimontato due volte dalla Cittanovese, a segno Genevier e Arcidiacono nel 2-2 finale

Foto Antonio Maimone

Termina 2-2 il match tra Cittanovese e Messina valido per la quarta giornata del girone I del campionato di Serie D. I peloritani sono stati rimontati per due volte dai padroni di casa: vantaggio al 3′ dei biancoscudati con Genevier su punizione. Allo stesso modo la Cittanovese pareggia con Crucitti al 29′, ma allo scadere della prima frazione di gioco Messina di nuovo in vantaggio grazie alla terza rete stagionale di Arcidiacono. A inizio ripresa però ancora una rete dei padroni di casa con Abayan, bravo ad approfittare di un altro errore della difesa peloritana. Nella ripresa succede poco o nulla, con il Messina che ha provato in un paio di occasioni a riportarsi in vantaggio senza successo.

Dopo la prima vittoria stagionale ottenuta con il Marsala domenica scorsa, il Messina è in cerca di continuità in trasferta contro la Cittanovese. Pietro Infantino, ancora messo sotto la lente di ingrandimento da gran parte della tifoseria sceglie i seguenti undici: Meo, Dascoli, Russo, Genevier, Cimino, Porcaro, Arcidiacono, Traditi, Gambino, Cocimano, Biondi. La squadra calabrese allenata da Zito scende in campo con Cassalia, Barilaro, Paviglianiti, Cucinotti, Scoppetta, Genovesi, Postorino, Touray, Abayan, Crocitti, Napolitano.

Pronti via e subito Messina in vantaggio al 3′: Genevier su calcio di punizione beffa il portiere Cassalia e segna la rete dell’1-0. Peloritani che partono subito forte e sembrano in grado di amministrare il vantaggio, nonostante la traversa dei padroni di casa al quarto d’ora di gioco. I peloritani ci riprovano cinque minuti più tardi sempre su punizione, stavolta è Gambino a tentare il colpo grosso, ma la palla sfiora il palo e finisce sul fondo. Al 22′ si fa vedere la Cittanovese con Crucitti, ma il suo tiro non impensierisce più di tanto Meo. Sette minuti più tardi però lo stesso Crucitti trafigge Meo sempre su punizione, che a causa di una deviazione della barriera non riesce a intervenire sul tiro del giocatore della Cittanovese. 1-1 dunque quando siamo quasi alla mezz’ora di gioco. Partita giocata e decisa sui calci piazzati: al 41′ ancora una punizione di Genevier, cross al centro e Cassalia respinge con i pugni. All’ultimo minuto regolamentare del primo tempo respinta corta da parte della difesa della Cittanovese e Arcidiacono trafigge Cassalia per la rete del 2-1 peloritano: terza rete consecutiva per l’ex attaccante del Cosenza. Finisce con questo gol quindi il primo tempo del Morreale-Proto.

Grande reazione dei padroni di casa a inizio ripresa che trovano subito il pareggio al 3′ con Abayan, aiutato dall’ennesimo svarione difensivo del Messina: 2-2 quindi e tutto da rifare. I peloritani provano a rifarsi all’8′ ma è bravo Cassalia a deviare in angolo. Rabbeni, appena entrato al posto di Gambino prova a mettere in difficoltà Cassalia, e al 17′ è Biondi a cercare la rete del vantaggio peloritano, ma Cassalia è bravo ancora una volta a respingere. Ci prova ancora il Messina con Cocimano, ma il suo tiro termina sul fondo. Dopo una miriade di sostituzioni e sei minuti di recupero non succede praticamente più nulla. Termina 2-2 il match tra Cittanovese e Messina.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.